rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Ucraina, Comune di Firenze e Croce Rossa Italiana lanciano una raccolta fondi per Kiev

Nardella: “Ho sentito nuovamente Klitschko, hanno bisogno del massimo supporto, rispondiamo alla richiesta di aiuto con il massimo impegno possibile”

La città di Firenze e la Croce Rossa Italiana mobilitate e schierate al fianco di Kiev per dare sostegno e aiuti ai cittadini attraverso una raccolta fondi: Firenze e il Comitato di Firenze della Cri rispondono così alla richiesta di aiuto arrivata al sindaco Dario Nardella da Vitali Klitschko, primo cittadino della capitale dell’Ucraina legata a Firenze.

Le due città sono gemellate da un forte e storico legame di amicizia risalente ai tempi del sindaco Piero Bargellini, che il 27 luglio 1967 a Kiev firmò il patto di amicizia tra le due città. Questa raccolta fondi va ad aggiungersi alle iniziative che la Regione Toscana e le altre Istituzioni stanno mettendo in campo in questi giorni.

“Questa mattina mi sono sentito nuovamente con il sindaco di Kiev Vitali Klitschko nascosto in città - ha detto il sindaco Dario Nardella -. A Kiev hanno bisogno del massimo supporto: beni materiali essenziali, generi alimentari, risorse economiche. Rispondiamo a questa richiesta di aiuto con il massimo impegno possibile attraverso questa iniziativa e molte altre. Ora più che mai ci sentiamo tutti cittadini di Kiev”.

“Con questa raccolta fondi vogliamo aiutare la città di Kiev - ha detto l’assessore a Welfare Sara Funaro -. Siamo al fianco della comunità ucraina in questo momento difficile. Gli abitanti di Kiev hanno il nostro sostegno e devono sentire la nostra vicinanza. Kiev non è sola, Firenze è con lei ed è al suo fianco insieme alla Croce Rossa Italiana. La nostra città ha già messo in moto la catena della solidarietà per aiutare la popolazione ucraina con raccolte di beni di prima necessità, ai quali adesso si unisce questa importante raccolta fondi. Oggi più che mai dobbiamo costruire ponti di umanità e di pace”.

I primi profughi a Firenze: come saranno accolti

Per aiutare la popolazione di Kiev, la Città di Firenze e il Comitato fiorentino della Croce Rossa Italiana lanciano una raccolta fondi per aiutare la città di Kiev e gli e sostenere le necessità e i bisogni più urgenti dei cittadini, alla luce dell’intensificarsi delle violenze e delle conseguenti emergenze umanitarie che il conflitto, dopo sette giorni dal suo inizio, sta generando.

La Croce Rossa Italiana è sul posto da sempre e, dopo quasi otto anni di conflitto, vista l’escalation delle violenze, ha bisogno di tutto il sostegno possibile. Sono decine di migliaia le persone aiutate ogni giorno attraverso la fornitura di beni di prima necessità, la riparazione di sistemi idrici e l’erogazione di forniture essenziali per gli ospedali.

“Siamo davvero orgogliosi del contributo della città di Firenze alla raccolta fondi per la Croce Rossa Ucraina - ha detto il presidente del Comitato di Firenze della Croce Rossa Italiana Lorenzo Andreoni -. In questo momento più che mai, un aiuto diretto e senza intermediari, è il miglior modo per aiutare concretamente la popolazione, attraverso il nostro sistema di risposta alle emergenze. Croce Rossa infatti, durante le emergenze internazionali, mette in moto il suo sistema di network per poter agire capillarmente, forti della possibilità di operare grazie alle convenzioni di Ginevra che garantiscono l’accesso a mezzi e operatori di Croce Rossa anche durante i conflitti armati”.

Per aiutare la popolazione con una donazione cliccare su https://dona.cri.it/firenzeemergenzaucraina/ 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina, Comune di Firenze e Croce Rossa Italiana lanciano una raccolta fondi per Kiev

FirenzeToday è in caricamento