Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Maxi gara Tpl: respinto il ricorso di Mobit, via libera ai francesi di Ratp

La pronuncia del Consiglio di Stato consente alla Regione di assegnare il servizio ad Autolinee Toscane del gruppo transalpino

Alla fine vincono i francesi. Il Consiglio di Stato ha infatti respinto l'appello presentato da Mobit (Busitalia, che fa capo a Fs) contro l'aggiudicazione della gara per il trasporto pubblico locale in Toscana alla società Autolinee Toscane del gruppo francese Ratp.

Termina così il lungo contenzioso sulla travagliata gara regionale, del valore di 4 miliardi di euro per 11 anni di servizio, su cui sta indagando anche la procura di Firenze.

Maxi gara tpl: indagato Enrico Rossi

La pronuncia del Consiglio di Stato consente ora alla Regione Toscana di assegnare la concessione dei servizi, aggiudicata sia nel 2016 che nel 2019 da Autolinee Toscane (At).

Lombardi (AT): "Sentenza netta e chiara, pienamente soddisfatti"

"Siamo pienamente soddisfatti di questo esito, anche se resta qualche rammarico" commenta Bruno Lombardi, presidente di Autolinee Toscane, alla sentenza del Consiglio di Stato che ha respinto il  ricorso di Mobit, sia principale che incidentale, giudicando il Pef di At valido e corretto.

"Soddisfatti perché - prosegue Lombardi - ancora una volta un giudice amministrativo conferma che la gara è regolare, visto che sono state respinte tutte le richieste di sospensiva e di annullamento di cui ai numerosi ricorsi presentati da Mobit, sia al Tar che, come in quest'ultimo caso, al Consiglio di Stato".

Una sentenza "netta e chiara che non lascia più dubbi sulla correttezza e legittimità della gara e sulle modalità con cui la Regione l'ha gestita", aggiunge At in un comunicato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi gara Tpl: respinto il ricorso di Mobit, via libera ai francesi di Ratp

FirenzeToday è in caricamento