Sciopero lavoratori E-Distribuzione, i sindacati: "No alle esternalizzazioni"

Presidio organizzato da Filctem-Cgil, Flaei-Cisl e Uiltec-Uil Toscana: “Servono assunzioni”

Si è svolto stamani un presidio, nel rispetto delle norme anti Covid, organizzato da Filctem-Cgil, Flaei-Cisl e Uiltec-Uil Toscana a sostegno dello sciopero dei lavoratori della società E-Distribuzione del gruppo Enel.

Lo sciopero è stato proclamato per le prime 4 ore di lavoro e ha visto una adesione alta: riguarda gli oltre 1.200 dipendenti di E-Distribuzione in Toscana e arriva al termine del mese di mobilitazione e astensione dal lavoro straordinario attuato dal 23 ottobre scorso.

All’origine delle proteste, la contrarietà all’ulteriore esternalizzazione di lavorazioni svolte da E-Distribuzione che secondo i sindacati "arriva, stavolta, a intaccare attività centrali della società, come le manovre di esercizio, tra cui la gestione, manutenzione e gli interventi nelle migliaia di cabine Enel sul territorio".

Filctem, Flaei e Uiltec sono stati ricevuti dal viceprefetto di Firenze, a cui hanno esposto le ragioni dell’agitazione, mentre al termine del presidio sindacalisti e lavoratori hanno incontrato il presidente del consiglio regionale Antonio Mazzeo.

Le dichiarazioni dei sindacati

“Le iniziative che Enel Distribuzione vorrebbe mettere in campo con l’affidamento a terzi delle manovre di esercizio - sostengono i sindacati - ci sembrano in contrasto al ruolo affidatogli in concessione, portando attività importanti al di fuori del perimetro di rappresentanza e di regolamentazione del lavoro elettrico".

"Da tempo sollecitiamo E-Distribuzione a ripristinare un adeguato dimensionamento tecnico operativo attraverso un congruo numero di nuove assunzioni, che consentano un’organizzazione del lavoro meno stressata e una riduzione degli attuali carichi di lavoro che si traducono in maggiori rischi sulla sicurezza dei lavoratori" aggiungono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "Possibile Toscana arancione a inizio dicembre"

  • Coronavirus, nuova ordinanza: vietato consumare cibo e bevande sul posto e nel raggio di 50 metri 

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 20 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Rinnovo della patente di guida: tutte le informazioni

  • Coronavirus: un nuovo Dpcm, dieci giorni per i regali e regole per lo shopping. Come sarà il Natale 2020

Torna su
FirenzeToday è in caricamento