Cronaca

Sette rider fiorentini e la sfida ai colossi del Delivery: 15 mila euro per il "sogno sostenibile"

La sfida di Robin Food per garantire i diritti: via al "crowdfunding" per bici e app, l'obiettivo è partire a settembre

Hanno pensato ad una cooperativa di riders per fare concorrenza alle multinazionali del "Delivery" (i trasportatori di cibo in bicicletta), garantendo diritti ai lavoratori ed un servizio improntato alla sostenibilità a 360 gradi. Si chiama "Robin Food": un'idea messa in piedi da sette giovani ed anticipata da FirenzeToday, che oggi trova uno sviluppo ulteriore. Sarà attraverso una raccolta fondi per il sostegno della attività che l'impresa proverà a partire secondo un metodo autogestito. Obiettivo: raccogliere 15 mila euro per partire a settembre.

A presentare oggi l'iniziativa sono stati gli stessi promotori, che hanno partecipato a "Smart and Coop", il bando promosso da Legacoop Toscana e Fondazione Cr Firenze per sostenere la nascita di nuove coop formate da under 35. I giovani hanno anche siglato anche un protocollo d’intesa con Nidil Cgil attraverso il quale la cooperativa si impegna ad applicare correttamente ai propri soci lavoratori e lavoratori la disciplina del lavoro subordinato secondo i contratti nazionale di settore.

I soci fondatori, che hanno lavorato in questi anni per le multinazionali del delivery, hanno deciso di auto-organizzarsi in cooperativa per costruire un modello alternativo di lavoro in questo settore. Sono: Simone Di Giulio, Luca Manetti, Nadim Hammami, Duccio D’Agnano, Salvatore Settimo Micciché, Alessandro Fabbri, Mahmad Bakro. 

Robin Food vuole offrire un modello più solidale, in termini di commissioni e soluzioni, anche alla stessa ristorazione locale e contribuire a generare valore per il territorio, sotto forma di tasse che rimarranno all’interno della comunità. Per le consegne verranno utilizzati solamente mezzi di trasporto non inquinanti, come biciclette e mezzi elettrici e nei packaging verranno privilegiati materiali ecologici.

Per sostenere l’avvio dell’attività la cooperativa lancia da oggi su Eppela all’indirizzo https://www.eppela.com/robinfood una campagna di crowdfunding. La cifra che la cooperativa punta a raggiungere sarà utilizzata per sostenere le spese dell'acquisto di e-bike aziendali, biciclette cargo per la logistica, pagare la presenza in rete ed altre eventuali spese relative al progetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sette rider fiorentini e la sfida ai colossi del Delivery: 15 mila euro per il "sogno sostenibile"

FirenzeToday è in caricamento