rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Montelupo Fiorentino

Montelupo: nessuna rissa in strada. Tutti i ragazzi tornano liberi, tranne uno

Lo ha deciso il gip. Secondo il pm, invece, erano "socialmente pericolosi"

Non c'è stata nessuna vera e propria rissa tra via Rovai e piazza 8 Marzo, a Montelupo Fiorentino, lo scorso 25 ottobre. Lo ha stabilito il giudice Anna Liguori del tribunale di Firenze che non ha convalidato sei arresti e ha parimenti disposto per un cittadino albanese di 20 anni l’obbligo di dimora nel comune di Montelupo, con divieto di uscire dalla sua casa dalle 20 alle 6.

Gli altri sei ragazzi fermati quella sera nell’immediatezza dei fatti dai carabinieri, sono dunque tornati in libertà. Il pm Ornella Galeotti riteneva tutti gli indagati “pericolosi socialmente”, dal momento che si presume avessero preso parte a una rissa in strada, a due passi dalla Casa del Popolo del comune dell'Empolese Valdelsa. Tuttavia non c’erano, secondo il tribunale, le esigenze cautelari. Sempre secondo il giudice, sarebbe stato il solo il ventenne a usare la forza, “mentre gli altri si sono semplicemente difesi dai suoi colpi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montelupo: nessuna rissa in strada. Tutti i ragazzi tornano liberi, tranne uno

FirenzeToday è in caricamento