Lunedì, 15 Luglio 2024

“La Madama” torna a casa: esposta per sei mesi al Senato

A Roma il quadro di Margherita d'Austria in prestito dagli Uffizi

La Madama torna a Palazzo Madama. Un gioco di parole per annunciare il prestito dell’opera “Margherita d’Austria duchessa di Toscana” (1522-1586), attribuito al pittore Anton Domenico Gabbiani, che dagli Uffizi di Firenze prenderà posto per qualche mese nella Sala dello Struzzo del Senato.

Si tratta dell’unico ritratto raffigurante la duchessa, detta appunto La Madama, da cui prende in suo onore il nome Palazzo Madama. Qui ha infatti soggiornato nel lontano 1533, all’età di 11 anni, prima di trasferirsi a Napoli. L’opera fa parte della serie aulica di ritratti ufficiali della famiglia Medici, composta oggi di 41 dipinti, ed è l’unico ritratto esistente della prima duchessa di Toscana.

A presentare il ritratto - che resterà a Roma fino alla prossima estate - il presidente del Senato, Ignazio La Russa, il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano e il direttore degli Uffizi, Eike Schmidt. “Ci sembrava giusto portare qui questo quadro colei che ha dato il nome a questo palazzo - ha detto La Russa - questa donna ha avuto un percorso inimmaginabile. Spero che questa iniziativa possa avere successo e che questa opera possa essere visitata da chi lo desidera”.

“Il Senato - ha aggiunto Sangiuliano - è la casa degli italiani, è come se questo quadro venisse prestato a tutti gli italiani. I musei sono i punti cardinali della nostra identità. Questa donna è quindi un recupero della nostra identità”.

Cinque tavole medievali per gli Uffizi

Continua a leggere su FirenzeToday

credits video Senato 

Video popolari

FirenzeToday è in caricamento