Lite in Viale Belfiore: pugni a bordo della tramvia

Sul posto la polizia

Nella tarda mattinata di ieri botte a bordo della linea due della tramvia. La lite, innescata da futili motivi, è scoppiata tra un 53enne fiorentino e un 28enne marocchino. I due si sono scambiati una serie di pugni davanti ai passeggeri del Sirio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In aiuto del 28enne è poi intervenuto un connazionale di 25 anni. Questi sono poi scesi dal tram dirigendosi verso Viale Fratelli Rosselli dove sono stati fermati da una volante della polizia. I due, entrambi ubriachi, hanno anche opposto una viva resistenza agli agenti. Sono stati denunciati per resistenza e violazione delle normative sull'obbligo di soggiorno. 

Le Cascine: accoltellato al collo durante una lite
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento