rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Pontassieve

Giornata della Memoria: il consiglio regionale premia Basilio Pompei, l'ultracentenario insultato sui social per il vaccino

La targa ritirata dal figlio Giuliano

Basilio Pompei, ex internato militare italiano, 103 anni, finito nei giorni scorsi nel mirino degli hater sui social per aver ricevuto il vaccino anti Covid-19 ("è sprecato", "dovevi lasciarlo ai giovani") ha ricevuto il riconoscimento della Regione Toscana “per il suo esempio di vita e l'impegno sempre profuso in difesa delle libertà”.

Pompei, macellaio a Pontassieve ora in pensione, ha ricevuto una targa dall’ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Toscana, in occasione della Giornata della Memoria. L'input era partito nei giorni scorsi dal vicepresidente del consiglio regionale della Toscana Marco Casucci (Lega) che aveva inviato una lettera al presidente Antonio Mazzeo.

Covid: Nonno Basilio vittima dei social a 103 anni per il vaccino

E' stato il figlio Giuliano, ieri pomeriggio, a ritirare la targa destinata al padre, dalle mani del presidente Mazzeo, nella sala Gonfalone di palazzo del Pegaso. La cerimonia è stata trasmessa in streaming sul sito dell’Assemblea legislativa, sul canale youtube e sulla pagina facebook del Consiglio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata della Memoria: il consiglio regionale premia Basilio Pompei, l'ultracentenario insultato sui social per il vaccino

FirenzeToday è in caricamento