menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sopralluogo del presidente Giani

Il sopralluogo del presidente Giani

FiPiLi, intervento in due fasi per il ripristino. Tecnici Avr: "Nessun rischio di crollo della strada"

Ci vorranno circa due mesi per il ripristino e la riapertura completa della superstrada Firenze-Pisa-Livorno

Ieri mattina il Sindaco metropolitano Dario Nardella ha convocato una videoriunione con il presidente Eugenio Giani, i tecnici di Avr e Città Metropolitana e con Angela Bagni, Sindaco di Lastra a Signa a seguito del cedimento di un muro di contenimento all'altezza di Lastra a Signa, che interessa un tratto della strada di grande comunicazione Fi-Pi-Li. La carreggiata in direzione Firenze, tra i km 9,7 e 11,5 nel tratto tra gli svincoli di Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa, è stata chiusa e attualmente il traffico scorre nelle due direzioni occupando la carreggiata in direzione mare.

I tecnici di Avr (società che gestice il global service della strada a grande comunicazione) che hanno già effettuato un intervento per ripulire l’area e creare un terrapieno nella parte interessata dal cedimento, hanno riferito che non c’è alcun rischio di crollo della strada.

Ora Avr sta redigendo un progetto di intervento da realizzare in due fasi: la prima fase avrà come obiettivo la messa in sicurezza da attuarsi con la posa di blocchi di calcestruzzo e la seconda fase si svilupperà realizzando il prolungamento della paratia di micropali in modo da contenere in maniera strutturale il rilevato. La definizione del progetto è prevista per la prossima settimana.

La sgc FiPiLi è una strada di grande comunicazione di proprietà della Regione Toscana. La Città Metropolitana, cui spetta la manutenzione, è pronta a intervenire non appena la Regione Toscana metterà a disposizione le risorse necessarie. Attendiamo che la Regione dichiari lo stato di emergenza per consentire alla Città Metropolitana di intervenire in somma urgenza così da attivare rapidamente tutti i lavori necessari. Se le tempistiche sono rispettate, si prevede il completamento della messa in sicurezza (prima fase) e la riapertura della carreggiata nell’arco di 45 giorni.

Il presidente Giani sul crollo in FiPiLi: "Cercheremo di farcela in due mesi"

Circa due mesi: è il tempo stabilito per compiere i lavori di ripristino e riaprire completamente la superstrada Firenze-Pisa-Livorno percorribile, da giovedì scorso, solo in una carreggiata a doppio senso di marcia.

"Per riaprire completamente la Firenze-Pisa-Livorno è necessario recuperare e consolidare le paratie che sostenevano il terrapieno smottato", ha detto Eugenio Giani al termine dell'incontro. "L'attuale doppio senso in un'unica carreggiata sarà mantenuto ancora per circa tre settimane. A fine mese recupereremo anche un'altra corsia nella carreggiata attualmente chiusa, quella verso Firenze. Il nostro impegno è quello di aprire i cantieri e condurre i lavori nel minor tempo possibile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento