rotate-mobile

Crollo del cantiere in Via Mariti: proseguono le ricerche dell'ultimo disperso \ VIDEO

Da 48 ore i vigili del fuoco scavano senza sosta tra le macerie. Proseguono le ricerche dell’ultimo disperso da parte del nucleo Usar

Luigi Coclite, 60 anni originario di Teramo, Mohamed Toukabri, tunisino di 54 anni, Mohamed El Ferhane, 24 anni marocchino, Taoufik Haidar, 45 anni anche lui originario del Marocco, così come Bouzekri Rachimi, 56 anni del quale si sta cercando ancora di recuperare il corpo, rimasto sepolto sotto le macerie. Questi i nomi delle 5 vittime del crollo avvenuto venerdì 15 febbraio nel quartiere Novoli di Via Mariti, dentro al cantiere del nuovo centro commerciale Esselunga. Tre i feriti che per il momento rispondono bene alle cure.Da 48 ore i vigili del fuoco scavano senza sosta tra le macerie. Proseguono le ricerche dell’ultimo disperso da parte del nucleo Usar.

FOTO - Gravissimo incidente sul lavoro: morti e feriti

Chi era la prima vittima dell'incidente

I feriti ricoperti di cemento

Interrotto il presidio dei sindacati

Cresce il bilancio dei morti

L'incidente di via Mariti

Operai "assunti come metalmeccanici"

Esselunga chiuse per lutto

I sindacati annunciano lo sciopero

Il video dei soccorsi

Video popolari

Crollo del cantiere in Via Mariti: proseguono le ricerche dell'ultimo disperso \ VIDEO

FirenzeToday è in caricamento