rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Cantieri tramvia, la denuncia: "Tagliate radici ad albero secolare, ora cadrà o sarà abbattuto?" / FOTO

Ancora bufera sugli alberi, dopo la pubblicazione di un video da parte del consigliere comunale di Fratelli d'Italia Alessandro Draghi

Un enorme bagolaro domina il lato sud del Parterre, all'incrocio tra via Madonna della Tosse e piazza della Libertà, con immensa chioma e relativa ombra che si espande sul suolo sottostante. Secondo quanto denunciato dal consigliere comunale di Fratelli d'Italia Alessandro Draghi, durante i cantieri relativi ai lavori per la tramvia sarebbero però state tagliate di netto parte delle radici.

"A questo bagolaro centenario hanno appoggiato addosso di tutto, ma gli hanno anche tagliato completamente le radici. È inutile preservare il tronco di una pianta se vengono tagliate completamente le radici. Poi non ci lamentiamo se una pianta da tante tonnellate casca da un momento all'altro", dice Draghi in un video diffuso su Facebook nei giorni scorsi.

Il consigliere di Fdi ha diffuso anche delle fotografie dove si vedono effettivamente grosse radici, evidentemente dell'albero in questione, recise di netto (foto nella gallery sotto). Questa mattina, giovedì, non era più possibile verificare suddette radici, perché risultavano coperte da un telo bianco.

Non sarebbe la prima volta - sul caso ancora Palazzo Vecchio non si è pronunciato - che durante dei lavori vengono danneggiati degli alberi. In uno dei casi più noti, alcuni anni fa, Palazzo Vecchio ammise che durante dei cantieri furono danneggiati diversi alberi completamente sani a Porta al Prato: dovettero essere tagliati tutti, poi sostituiti con giovani alberelli. La speranza è che non succeda la stessa cosa con il grande bagolaro del parterre.

Gli alberi sani abbattuti a Porta al Prato / FOTO

La questione dei pini di viale Redi

Proprio in questi giorni è accesissima la questione di pini, una cinquantina, di viale Redi. Risultano in classe C quindi, seppure da monitorare, non sarebbero da tagliare: Palazzo Vecchio ha però approvato un piano per abbatterli tutti e sostituirli con circa 130 giovanissimi gingko biloba.

Il taglio avrebbe dovuto iniziare nella notte tra il 1° e il 2 maggio ma un presidio di cittadini, comitati e Italia Nostra, allestito per diverse notti di seguito, ha fatto desistere, per il momento, l'amministrazione, intenzionata però a procedere con il piano di 'riqualificazione' della strada. Contro il taglio si sono schierati, al fianco dei cittadini, anche i gruppi consiliari di Sinistra progetto comune e Movimento 5 Stelle.

Il presidio che per una settimana ha bloccato il taglio in viale Redi / FOTO

FOTO - Alberi: "Tagliati radici durante i lavori per la tramvia"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri tramvia, la denuncia: "Tagliate radici ad albero secolare, ora cadrà o sarà abbattuto?" / FOTO

FirenzeToday è in caricamento