rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Volley

Volley A1 femminile, per la Savino Del Bene rimonta vincente e secondo posto in cassaforte

A Bergamo le biancoblù vanno sotto di due set, ma riescono comunque a conquistare il successo. Il punto invece basta alle orobiche per salvarsi. Da mercoledì scattano i playoff

Nello sport non c'è mai nulla per scontato. Men che meno nella pallavolo. Se ne è accorta la Savino Del Bene Scandicci, che a Bergamo ha visto letteralmente le streghe prima di conquistare quella vittoria che le ha consegnato aritmeticamente il secondo posto. Esattamente come un anno fa.

Per la cronaca la formazione orobica, come era nelle previsioni, è scesa in campo con il coltello tra i denti poichè si giocavano le ultime chance di salvezza, riuscendo ad ottenere il doppio vantaggio; ripresesi, le biancoblù hanno risalito la china ottenendo il ventiduesimo successo in campionato, cosa mai accaduta nella loro storia. Il punto conquistato basta invece alle lombarde per strappare al fotofinish la permanenza nella massima serie quando oramai in pochi ci credevano.

Massimo Barbolini deve dire grazie soprattutto ad una grande Ekaterina Antropova, capace di andare a referto ben 30 volte. Una bella notizia sia per la Savino che per la nazionale, che presto si giocherà il pass olimpico.

Tra tre giorni scatteranno subito i playoff: a Palazzo Wanny (ore 20:30) arriverà Vallefoglia, classificatasi settima. Superfluo aggiungere che sarà indispensabile partire con il piede giusto. 

La partita

Il sestetto iniziale prevede Ognjenovic al palleggio e Antropova da opposto. Ruddins e Zhu Ting in banda, con Nwakalor e Carol da centrali. Beatrice Parrocchiale il libero.

Ruddins ed un errore di Nervini determinano l'1-5 iniziale, Gennari riavvicina le orobiche (6-8). Si arriva sul pari 8, Zhu Ting spinge ed è 10-12, ma la coppia Melandri - Butigan firma il nuovo aggancio (12-12). Pesante l'errore di Antropova (21-17), ultima reazione scandiccese con Antropova (22-20). Bergamo resta lucida e chiude sul 25-21 con Nervini. 

Si riparte con l'ace di Ognenovic (7-10). Butigan e Lorrayna fanno 12 pari, mentre il successivo break è della croata ex Conegliano (18-15). Dal 20-15 si passa al 22-20 con Herbots, Gennari è lesta a raddoppiare e conquistare il punto decisivo per la salvezza (25-22). 

Scandicci parte forte anche nel terzo set (muro Antropova 5-7), ma stavolta spingerà fino alla fine. Zhu mette a terra il 6-11, Herbots l'11-17. Melandri prova a rimontare (16-18), ma stavolta il tentativo non ha seguito: chiude Antropova per il 19-25.

Cambia letteralmente l'inerzia della gara: l'ace di Carol vale lo 0-4- Il muro di Alberti lascia intendere che il quarto set è a senso unico (2-7). Carol alza il muro e il distacco si fa pressochè incolmabile (11-19) e a nulla vale il tentativo delle lombarde di rientrare con un ace di Pasquino (14-19). Zhu trova il 15-23 e a chiudere sarà Antropova per il 17-25.

Si va al tie break, il cui inizio è equilibrato e trova il suo primo scossone sul 6-11 (da 6-6). Il vantaggio viene abilmente mantenuto fino al punto finale siglato da Alberti. 9-15 e testa rivolta alla post season. 

I commenti dei protagonisti

Tocca ad Isabella Di Iulio esprimere le sue sensazioni post gara: "Questo secondo posto è fondamentale, come abbiamo visto anche l'anno scorso. Non abbiamo tantissimo tempo per preparare i play off, quindi approfitteremo del tempo di recupero che abbiamo a disposizione. Bergamo era molto motivata e il punto che hanno conquistato gli consente di rimanere in Serie A1, noi avevamo altrettante motivazioni, ma nei primi due set ci hanno messo in difficoltà, anche se nel finale la nostra forza è uscita fuori".

Il tabellino

Volley Bergamo 1991 - Savino Del Bene Scandicci: 2-3 (25-21, 25-22, 19-25, 17-25, 9-15)

Volley Bergamo 1991: Bovo, Fitzmorris, Rozanski 4, Butigan 11, Cecchetto (L1), Lorrayna 17, Pasquino 3, Cicola, Nervini 12, Pistolesi, Davyskiba 8, Melandri 10, Gennari 9, Bonfanti (L2) n.e.. All.: Bigarelli A.

Savino Del Bene Scandicci: Alberti 7, Herbots 11, Zhu Ting 20, Ruddins 3, Di Iulio, Ognjenovic 4, Parrocchiale (L1), Armini (L2), Nwakalor 1, Washington n.e., Carol 13, Antropova 30, Diop 3, Nowakowska. All.: Barbolini M.

Arbitri: Rossi - Zavater

Durata: 2 h 16' (28', 27', 31', 24', 15')

Attacco (Pt%): 38% - 46%

Ricezione Pos% (Prf%): 53% - 51% (24% - 29%)

Muri Vincenti: 11-16

Ace: 6-4

MVP: Antropova

Spettatori: 1756

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A1 femminile, per la Savino Del Bene rimonta vincente e secondo posto in cassaforte

FirenzeToday è in caricamento