Volley

Playoff A1 femminile, la Savino Del Bene esorcizza lo spauracchio Bergamo e si prende gara uno

Al termine di una settimana dagli umori contrastanti le biancoblù tornano in campo mettono il primo mattone nella corsa scudetto. Barbolini: "Bravi a girare la partita nel primo set"

Iniziano bene i playoff scudetto per la Savino Del Bene Scandicci, che in gara uno dei quarti sconfigge in tre set il Volley Bergamo 1991 (25-23, 25-21, 25-20), vero spauracchio in quanto era già stata capace di buttarla fuori dalla Coppa Italia in gennaio. 

Questa vittoria arriva al termine di una settimana dagli umori contrastanti: non più tardi di quattro giorni fa c'era stata l'esplosione di gioia dopo la conquista, davanti ad un pubblico fantastico, della Coppa Cev, mentre appena dodici ore dopo tutto era stato messo in secondo piano dalla terribile notizia della scomparsa di Julia Ituma, a cui molte giocatrici erano legate. Lo spettacolo però doveva andare avanti e le biancoblù hanno sfoderato il carattere in una partita che si è rivelata tutto tranne che una passeggiata malgrado il risultato.

Determinante il contributo di Zhu Ting, che pur essendo partita dalla panchina ha messo a segno 16 punti con 2 errori in attacco. Un ottimo segnale per un gruppo per nulla appagato per quanto vinto solo pochi giorni fa.

E ora, per Pietrini e compagne, arriva la possibilità di chiudere il discorso nel secondo atto di questa serie giovedì prossimo al PalaIntred di Bergamo, con fischio di inizio alle ore 20:30.

LA PARTITA - Il sestetto iniziale prevedeva Yao Di al palleggio, Antropova da opposto, Sorokaite e Pietrini in banda, Beliën e Washington da centrali e Merlo come libero.

Si parte con il minuto di silenzio per ricordare Julia e con Antropova e Washington pronte a schiodare l'equilibrio iniziale (5-3). Lanier è decisa di rendere la vita difficile alle padrone di casa e firma il 5-8. Il time out non basta a spezzare il ritmo: sempre Lanier e poi Gennari portano Bergamo sul 9-14. Sul -7 Barbolini inserisce Zhu per Sorokaite, così come Di Iulio e Mingardi rispettivamente per Yao Di ed Antropova e le cose iniziano a cambiare. Scandicci risale con Zhu (15-17), di Belien il pari (18-18). Butigan porta nuovamente le orobiche avanti (22-23), reazione scandiccese con Belien ed il muro di Washington (24-23). Mingardi trova le mani del muro e completa la rimonta vincente (25-23). 

Lorrayna è ispirata in avvio di secondo set (5-7), Mingardi ancora di più (8-7). Pari Bergamo (9-9), nuovo allungo Scandicci (11-9). Yao Di alza il muro e si registra la prima fuga biancoblù (17-13), Lorrayna trova il nastro ed il campo avversario in battuta (18-16). Decisiva ancora Mingardi con il muro del 21-16. Sembra tutto indirizzato con facilità, ma non sarà così in quanto le lombarde rientrano sul 21-19. La Savino non trema e riesce a chiudere la frazione sul 25-21.

Stavolta a ripartire bene è Scandicci, con il muro di Pietrini (6-3). Bergamo tenta di riportarsi sotto (8-6), ma si ristabiliscono presto le distanze (10-6). Sul 17-12 le ospiti rientrano di nuovo (19-17), Zhu spegne definitivamente i loro ardori con due attacchi in fila (21-17). Chiude Antropova per il 25-20 avvicinando la sua squadra alla semifinale. 

I COMMENTI DEI PROTAGONISTI - Così coach Massimo Barbolini al termine della gara: "Abbiamo iniziato con il freno a mano tirato e la prima parte del primo set è stata difficile. È stato difficile entrare in partita e questo è stato anche merito loro, questo è bene ricordarlo per la Gara-2 di giovedì. Brave le ragazze a girare quel set, eravamo sotto 10-17 e abbiamo recuperato fino alla vittoria, è un aspetto che mi piace rimarcare perchè quando siamo in vantaggio di due punti e poi perdiamo il set sembra una tragedia, mentre oggi siamo riusciti a rimontare sette punti. Sappiamo che la Gara-2 di Bergamo sarà sicuramente una sfida diversa, però oggi è un buon inizio ed un buon viatico per i play off. Sappiamo che Gara-1 è sempre la più pesante per chi si è classificato meglio in campionato, perchè in caso di sconfitta rischi di andare a casa dopo 3-4 giorni. Abbiamo vinto e adesso dobbiamo sfruttare questo vantaggio, sapendo però che giovedì si ripartirà come sempre dallo 0-0". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff A1 femminile, la Savino Del Bene esorcizza lo spauracchio Bergamo e si prende gara uno
FirenzeToday è in caricamento