rotate-mobile
Calcio

Empoli, Zanetti: "Il rigore del Napoli è un rigorino"

Il tecnico degli azzurri ha commentato contrariato la decisione arbitrale di Pairetto: "L'entità del contatto è nullo"

Un Empoli caparbio e compatto non è bastato per tornare dal Maradona con un risultato positivo. La formazione di Zanetti ha retto fino al 67', quando Pairetto ha deciso di assegnare ai partenopei un rigore su Osimhen molto discusso dai toscani, e commentato così dal tecnico ex Venezia: "Dal campo sinceramente si è visto che è stato un "rigorino". L'entità del contatto era nullo, però l'arbitro ha visto così e quindi si va avanti perché la decisione non si può cambiare".

L'Empoli ha fatto la partita che aveva chiesto: c'è qualche rammarico?

"Devo solo fare i compimenti ai mei giocatori perché hanno dato tutto. Anche in inferiorità numerica sono rimasti in partita, e questa è una grande crescita per noi, perché anche con la Juve avevamo rischiato di prendere un'imbarcata e invece oggi li ho visti dare tutto contro una squadra straordinaria. Abbiamo impostato la partita in un certo modo, per chiudere gli spazi al centro e dargli solamente le palle esterne, e fino all'episodio del rigore e l'espulsione l'avevamo incartata".

Dopo la prima sconfitta contro lo Spezia avete fatto quattro pareggi consecutivi: c'è rammarico in quel momento di non aver portato a casa qualche punto in più?

"Considerando che oggi abbiamo 14 punti non sono pochi. Abbiamo combattuto in tutti i campi, a parte la prima partita abbiamo perso solo con le grandi e veniamo da una vittoria straordinaria col Sassuolo. Il nostro sappiamo bene quale è il nostro percorso, in tante cose sicuramente dobbiamo crescere. Siamo una squadra molto giovane, ma quando metti in campo questo cuore poi con gli avversari dello stesso livello riusciamo a fare spesso delle grandi partite".

E' la prima volta che parti con due trequartisti: è stata una scelta solo per oggi?

"Sicuramente Bajrami è un giocatore duttile, che può giocare sia come trequartista ma anche un po' più avanti. Oggi sapevamo che se avessimo avuto qualche occasione sarebbe stata in transizione, quindi mi serviva gente di gamba. In più abbiamo una partita importantissima venerdì, e avendo perso Destro le uniche prime punte sono Lammers e Satriano e volevo far fare una spalla a loro due".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Empoli, Zanetti: "Il rigore del Napoli è un rigorino"

FirenzeToday è in caricamento