rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Calcio

Fiorentina-Genoa 6-0: viola a valanga sui rossoblu

Pioggia di gol al Franchi nel posticipo della 22ª giornata di Serie A: Odriozola apre le danze, Bonaventura raddoppia. Biraghi colpisce due volte su punizione. In mezzo il gol di Vlahovic che aveva fallito un rigore sullo 0-0. In gol anche Torreira. Agganciate Roma e Lazio

Larga vittoria per la Fiorentina nel posticipo della 22ª giornata di Seri A: travolto 6-0 il Genoa davanti ai 5000 spettatori del Franchi. Un risultato che rispecchia a pieno il dominio viola, esercitato per quasi tutta la partita.

Eppure la gara era iniziata con un calcio di rigore sbagliato da Vlahovic, per la prima volta impreciso (addirittura lezioso) dal dischetto. Al quarto d'ora, però, Odriozola ha sbloccato il risultato e prima di rientrare negli spogliatoi, Bonaventura e Biraghi hanno ancor di più indirizzato l'inerzia della sfida. In apertura di ripresa, il capitano dal sinistro caldo ha colpito ancora realizzando il terzo gol nelle ultime due partite, e Vlahovic s'è fatto perdonare il rigore sbagliato con un pallonetto delizioso, questa volta vincente. La sesta rete porta la firma di Torreira, a coronamento di un'altra prestazione generosa.

Successo importante nell'ottica della rincorsa europea: agganciate Roma e Lazio a quota 35 ma con una partita, quella contro l'Udinese, ancora da recuperare. Il prossimo impegno per i ragazzi di Italiano, che hanno ritrovato la vittoria dopo tre partite, sarà domenica 23 gennaio alle 12:30 sul campo del Cagliari.

Fiorentina-Genoa: la cronaca

Confermate le anticipazioni di formazione della vigilia nell'undici di Italiano, ad eccezione di Dragowsk cui si pensava il tecnico avrebbe dato continuità nonostante la brutta prestazione in coppa. Tra i pali, invece, c'è ancora una volta Terracciano. Primo squillo della gara al 6': Bonaventura dalla trequarti serve Maleh appostato in area di rigore, tentativo a volo apprezzabile ma impreciso del 14 viola. Prova a replicare immediatamente il Genoa con un tiro dalla lunga distanza di Portanova che per poco non sorprende Terracciano fuori dai pali. All'8' protesta la Fiorentina per un fallo su Saponara, il direttore di gara Maresca in un primo momento lascia correre ma poi viene richiamato al monitor dal VAR e decreta il calcio di rigore per i viola. Dal dischetto si presenta Vlahovic che opta per la soluzione col 'cucchiaio' ma trova un gran riflesso di Sirigu, lesto ad opporsi con la mano di richiamo. Scelta non felice del serbo, al suo primo rigore fallito tra i professionisti, e risultato che non si sblocca. Al 13', allora, ci prova Saponara con un destro a giro dal limite dell'area che non trova lo specchio di poco. Il vantaggio viola si concretizza nei pressi del quarto d'ora di gioco: passaggio filtrante in verticale di Bonaventura per Vlahovic che prova a battere Sirigu in uscita ma trova la respinta del portiere rossoblu. Sulla ribattuta però, la palla finisce a Odriozola che batte a rete nonostante il tentativo di opporsi di Calafiori. Tutto buono dopo il check del VAR e prima rete in Serie A per lo spagnolo. Nuova opportunità per gli uomini di Italiano al 19': cross di Odriozola dalla destra, Saponara tenta un colpo di testa ma la conclusione è centrale e Sirigu fa sua la sfera. L'ispiratissimo Maleh ci prova ancora una volta in acrobazia al 22' dopo uno spunto di González, il pallone però, termina fuori di poco. Dominio viola in questa prima frazione di gara. Il momento di pressione offensiva dei gigliati prosegue: al 29' ci prova Torreira con una sberla dalla distanza, Sirigu respinge. Un minuto più tardi è Vlahovic a sfiorare il raddoppio con un colpo di testa su assist di González, pallone fuori di poco alla destra dell'estremo difensore dei grifoni. Il doppio vantaggio si materializza al 34' e questa volta il gol porta la firma di 'Jack' Bonaventura: Torreira va sul fondo da sinistra e crossa, il centrocampista prima ci prova di testa ma trova la respinta di Sirigu, poi sulla ribattuta scarica un destro rabbioso a porta vuota per il momentaneo 2-0 dei suoi. La Fiorentina piazza il potenziale colpo del ko al 41' con Biraghi, a segno per la seconda partita di fila. Questa volta il capitano è autore di un sinistro giro potente e preciso indirizzato all'incrocio direttamente da calcio di punizione. Primo tempo in archivio sul 3-0 per i viola.

Triplo cambio durante l'intervallo per Konko nel tentativo di raddrizzare le sorti della gara: dentro Bani, Melegoni ed Ekuban per Calafiori, Sturaro e Portanova. Alla Fiorentina però bastano cinque giri d'orologio per colpire ancora: Bonaventura pennella dalla trequarti di campo un suggerimento preciso per Vlahovic che addomestica la sfera e beffa Sirigu con un pallonetto. Dopo il gol del poker il serbo chiede scusa per il rigore sbagliato e corre ad abbracciare Italiano. Al 58' ci prova ancora Bonaventura con un piattone a giro dalla lunetta, la conclusione però non prende lo specchio della porta. Dieci minuti più tardi i viola dilagano trovando la quinta rete, ancora una volta con un calcio di punizione di Biraghi, che conferma di essere in un momento magico. Subito dopo triplo cambio per la Fiorentina: dentro Terzic, Ikoné e Callejón per Biraghi, Saponara e González. Ogni volta che affonda la squadra di Italiano riesce a far male: al 77' Ikoné crossa da sinistra e pesca Torreira appostato in area, colpo di testa per il 6-0 viola. Ultimi 10' di gara per Pulgar, in campo proprio al posto dell'uruguagio. Insaziabile la Fiorentina cerca anche la settima rete con Vlahovic che non inquadra la porta di poco di testa sul suggerimento di Ikoné. Nel finale il Genoa va vicino al gol della bandiera con Caicedo, subentrato nella ripresa al posto di Yeboah, ma non trova la porta per poco. Finisce in goleada per i viola che ritrovano la vittoria dopo la brutta batosta di Torino.

Fiorentina-Genoa 6-0: il tabellino

FIORENTINA(4-3-3): Terracciano; Odriozola, Milenkovic, Igor, Biraghi (70' Terzic); Bonaventura, Torreira (80' Pulgar), Maleh; Saponara (70' Ikoné), Vlahovic, Gonzalez (70' Callejón). A disp.: Dragowski, Castrovilli, Piatek, Venuti, Duncan, Sottil, Nastasic, Kokorin. All. Italiano.

GENOA (4-3-1-2): Sirigu; Hefti, Østigard, Vanheusden, Calafiori (46' Bani); Sturaro (46' Melegoni), Badelj, Galdames; Portanova (46' Ekuban); Destro (80' Buksa), Yeboah (68' Caicedo). A disp.: Marchetti, Andrenacci, Masiello, Pandev, Cambiaso. All: Konko-Murgita.

Arbitro: Maresca di Napoli
Assistenti: Mokhtar – Miele D.
IV: Di Martino
VAR: Chiffi
AVAR: Meli

Marcatori: 15' Odriozola (F), 33' Bonaventura (F), 42', 69' Biraghi (F) 51' Vlahovic (F), 77' Torreira (F)
Note - ammoniti Calafiori, Vanheusden (G). Vlahovic (F) sbaglia un calcio di rigore al 12'. Recupero: 2' pt, -' st. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina-Genoa 6-0: viola a valanga sui rossoblu

FirenzeToday è in caricamento