menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Women's March': presidio in centro contro la violenza sulle donne / FOTO

E' la quarta volta che si svolge a livello globale, con iniziative in centinaia di città del mondo

Un presidio in piazza San Lorenzo, nel pieno centro di Firenze, contro la violenza sulle donne e per dire no a discriminazioni delle minoranze e razzismo. E' stato organizzado questo pomeriggio da 'Women's March Florence', sulla scia del fenomeno mondiale nato quattro anni fa all'indomani dell'elezione di Donald Trump come presidente degli Stati Uniti.

“Subito dopo la sua elezione in Usa è nata una fortissima contestazione, per contrastare le affermazioni e le politiche misogine e razziste di Trump”, spiega Christina Nikolakopoulos, 38enne insegnante di inglese di origini greco americane da diversi anni residente a Firenze. E' lei una una delle promotrici di Women's March Florence.

“Viviamo in una società ancora patriarcale, omofoba e violenta contro donne e minoranze. Siamo qui per opporci a tutto questo, oltre che per dire con forza no a tutte le guerre”, prosegue l'attivista. “Le donne meritano di vivere una vita uguale, sana e libera da ogni forma di violenza. Chiediamo - si legge in un volantino diffuso - libertà riproduttiva, diritti Lgbtqia, diritti dei lavoratori e civili, dei disabili, degli immigrati e giustizia ambientale”.

In Italia ci sono stati presidi simili oggi anche a Roma e Venezia, con manifestazioni di Women's March programmate in oltre duecento città del mondo. A Firenze hanno aderito numerose sigle, tra cui Non una di Meno, Rete antirazzista, Cgil, Firenze città aperta, Sinistra progetto comune (presente con i consiglieri Bundu e Palagi).

Al termine del presidio, durato circa un paio d'ore con vari interventi, anche un flash mob, organizzato da Non Una di Meno, con ragazze e donne che hanno intonato 'El violador eres tu', l'inno delle donne cilene contro lo stupro e la violenza maschile diventato un inno planetario contro la violenza di genere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento