Cronaca

Coronavirus: positivo operatore sociosanitario non vaccinato, il reparto ospedaliero finisce in quarantena

Nell'ospedale di Borgo San Lorenzo (Firenze), reparto di medicina B

È in quarantena dalla tarda serata di mercoledì scorso, 7 aprile, tutto il reparto di medicina B dell'ospedale del Mugello a Borgo San Lorenzo (Firenze). La causa è la positività di un operatore sociosanitario non vaccinato.

Mercoledì sera, subito dopo il risultato del test, il reparto con i 22 pazienti ricoverati è stato trasformato in "reparto bolla", scrive La Nazione, con l'adozione delle consuete misure di isolamento.

Sette dei pazienti sono stati in parte trasferiti in altre strutture di ricovero, in parte in albergo sanitario e qualcuno è potuto tornare a casa. I 15 pazienti rimasti sono ora monitorati in isolamento, rende noto la Asl Toscana centro.

L'ospedale del Mugello è stato scelto come struttura strategica dell'Azienda per la gestione di tutta la chirurgia no Covid. Da giorni da altri ospedali dell'Azienda stanno arrivando a Borgo San Lorenzo pazienti no Covid. L'attività chirurgica sia di urgenza che programmata prosegue regolarmente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: positivo operatore sociosanitario non vaccinato, il reparto ospedaliero finisce in quarantena

FirenzeToday è in caricamento