Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Tifoso della Fiorentina ucciso a Lisbona: ultrà del Benfica condannato a 4 anni

Marco Ficini, 41 anni, morì tre anni fa investito da un'auto durante gli scontri tra ultras dello Sporting (gemellati coi viola) e del Benfica

E' stato condannato a 4 anni di carcere Luis Pina, imputato nel processo per l'omicidio di Marco Ficini, tifoso della Fiorentina ucciso nei pressi dell'Estàdio da Luz nella notte tra il 21 e 22 aprile 2017, durante gli scontri tra tifosi dello Sporting Lisbona (gemellati coi viola) e del Benfica.

Pina, che all'epoca dei fatti contestati legato al gruppo ultrà del Benfica 'No Name Boys', è stato riconosciuto colpevole di omicidio colposo aggravato.

Lisbona: tifoso viola muore durante scontri ultras

Secondo l'accusa, Pina, alla guida di un'auto, investì Ficini, appartenente al viola club Settebello, che si trovava nella città portoghese proprio per assistere al derby, e lo trascinò per 15 metri, passando sopra il corpo dell'italiano e andando via senza soccorrerlo.

Il legale dell'ultras aveva chiesto l'assoluzione dell'uomo, sostenendo che fosse stato Ficini a infrangere il codice della strada. La procura aveva invece chiesto la condanna dell'imputato per omicidio, omissione di soccorso e danni all'integrità fisica.

Tifoso viola ucciso a Lisona: identificato l'investitore

Pina è stato anche assolto dall'accusa di aver perpetrato altri 4 tentati omicidi. Nell'ambito della stessa inchiesta altri 21 imputati, tra tifosi del Benfica e dello Sporting, sono a processo per omissione di soccorso e rissa.

Secondo l'accusa infatti quella sera, alla vigilia del derby tra le due squadre di Lisbona, alcuni tifosi dello Sporting vennero attaccati dai sostenitori del Benfica. Gli sportinguistas' risposero e iniziarono gli scontri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tifoso della Fiorentina ucciso a Lisbona: ultrà del Benfica condannato a 4 anni

FirenzeToday è in caricamento