rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Sciopero nella raccolta dei rifiuti: possibili forti disagi, soprattutto per il porta a porta

La mobilitazione è stata indetta dai sindacati dopo l'interruzione della trattativa per il rinnovo del contratto nazionale

Alia Servizi Ambientali SpA, la società che gestisce la raccolta dei rifiuti anche nella zona fiorentina, informa gli utenti che i sindacati Cgil, Cisl, Uiltrasporti e Fiadel hanno indetto per lunedì 8 novembre 2021 uno sciopero generale nazionale di tutte le imprese pubbliche e private  del comparto igiene ambientale, in conseguenza dell’interruzione delle trattative per il rinnovo del contratto collettivo nazionale del lavoro.

Lo sciopero nazionale è proclamato per l’intera giornata di lunedì 8 novembre e riguarderà tutti i turni di lavoro diurno e notturno, pertanto, fa sapere la società "potranno verificarsi forti ritardi nell’effettuazione dei servizi di raccolta rifiuti, soprattutto porta a porta ma anche con contenitori stradali, di lavaggio e spazzamento strade, con possibili chiusure parziali o totali degli ecocentri, degli sportelli Tari, degli Infopoint, oltre a possibili assenze degli Ecofurgoni, laddove previsti".

Su tutto il territorio dei 58 comuni serviti da Alia, tra cui anche Firenze, ai sensi dell’accordo nazionale di regolamentazione stipulato in data 1° marzo 2001, saranno garantite anche nel corso dello sciopero una serie di "prestazioni indispensabili": raccolta e trasporto dei rifiuti definiti pericolosi; di quelli derivanti da mense scolastiche, ospedaliere e di enti assistenziali, da stazioni, aeroporti, caserme e carceri; pulizia di mercati e aree di interesse turistico e museale; pronto intervento e servizio centralino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero nella raccolta dei rifiuti: possibili forti disagi, soprattutto per il porta a porta

FirenzeToday è in caricamento