menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carcere di Sollicciano

Carcere di Sollicciano

Sollicciano: violenta rissa in carcere

Ferito un agente. Il Sappe: "Situazione davvero pericolosa"

Ieri pomeriggio violenta rissa nel carcere di Sollicciano. A darne notizia il Sindacato Autonomo di Polizia Penitenziaria (SAPPE). Due detenuti di origine marocchina sono stati picchiati e bastonati all'interno dei passeggi da alcuni detenuti albanesi. La polizia penitenziaria è intervenuta ma gli albanesi hanno cercato di forzare il cordone degli  agenti per inseguire i due nordafricani. Nel tentativo di sedare la rissa un agente è stato ferito al polso. "La situazione è stata davvero pericolosa" denuncia il segretario nazionale del Sappe Pasquale Salemme. "Purtroppo la situazione del carcere di Sollicciano è al limite e il personale si sente completamente abbandonato. Ancora una volta solo grazie alla polizia penitenziaria, che lavora in prima linea, si è evitato che la situzione degenerasse ulteriormente. Ma sino a quando dovremo sopportare tale trattamento?”


E non manca una richiesta al ministero per nuove dotazioni negli istituti penitenziari come lo spray urticante o il taser, la pistola a impulsi elettrici da inizio mese in sperimentazione anche a Firenze. "E allora è mai possibile che nessuno, al Ministero della Giustizia e ai Dipartimenti dell’Amministrazione Penitenziaria e della Giustizia minorile e di comunità, abbia pensato di introdurre anche per la Polizia Penitenziaria ed i suoi appartenenti, per fronteggiare ed impedire aggressioni fisiche e selvagge, strumenti come quelli in uso a Polizia di Stato e Carabinieri, ossia pistola taser e spray al peperoncino?"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in arrivo il pass vaccinale per spostarsi in libertà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento