Cronaca

Quarantena a scuola, in Toscana 'modello aereo': se c'è un solo positivo, a casa solo i vicini di banco

In attesa delle decisioni di Cts e governo, la Toscana cambia il protocollo in classe: isolato chi ha contatti entro i 2 metri. Domani riunione Asl-Regione per la ratifica

E' stata convocata per domani, in Regione, una riunione con le aziende sanitarie per decidere se limitare la quarantena a scuola sul modello tracciamento dei casi in aereo. Lo scrive La Nazione, ricordando per lunedì scorso era atteso un parere del comitato tecnico scientifico che invece non è ancora ufficialmente arrivato.

Il modello adottato, se verrà riscontrato un solo caso positivo in una classe, sarà quello di isolare il caso ed estendere la quarantena ai contatti stretti protetti da mascherina che siano stati per tempo prolungato a una distanza inferiore ai due metri. Diverso lo scenario qualora i positivi fossero più di uno, spiega sempre La Nazione: in quel caso l'intera classe andrà in quarantena perché il focolaio potrebbe già essere esteso.

Asili e materne

Tra i minori di sei anni, quindi bambini che non indossano le mascherine, anche con un solo caso continuerà ad andare in quarantena l'intera classe, per evitare cluster infettivi. II numero dei casi che quotidianamente si riscontrano è in diminuzione rispetto ai primi giorni di scuola.

I nuovi contagi a scuola e lo screening

Ieri, sottolinea La Nazione, si sono registrati casi in 21 scuole nei territori dell'AsI Toscana centro, di cui 15 in area fiorentina: tutti casi singoli per i quali si sta procedendo al tracciamento e alle decisioni. Solo una classe è già in quarantena, al Salvemini Duca d'Aosta. Intanto sta per partire la campagna di screening con i test salivari cui sarà sottoposto, in Toscana, un campione di 3.500 alunni di età compresa fra i 6 e i 14 anni. Si comincia venerdì prossimo, con dieci scuole.

Quando possono tornare in classe i ragazzi in quarantena?

II comitato tecnico scientifico, spiega La Nazione, dovrebbe prendere anche una decisione in merito all'eventuale accorciamento del periodo per i vaccinati da sette a cinque giorni. Per ora in caso di contatto stretto con un positivo accertato, i ragazzi sono sottoposti a una quarantena di dieci giorni dal momento in cui hanno avuto l'ultimo contatto con il positivo. Il tampone viene eseguito al decimo giorno e si torna in classe solo se negativi. Nel caso di ragazzi vaccinati con ciclo completo (quindi solamente over 12) da almeno due settimane, il periodo di quarantena è ristretto a sette giorni con tampone da eseguire al settimo giorno. Se non si vuole fare il tampone, la quarantena è di 14 giorni. Per quanto riguarda i casi positivi, il rientro in classe in presenza avviene solo dopo negativizzazione al tampone, come indicato dal protocollo di intesa del ministero dell'Istruzione, diversamente da quanto accaduto nello scorso anno scolastico in cui gli studenti positivi a lungo termine, ovvero clinicamente guariti dopo 21 giorni, ma ancora positivi al tampone, potevano rientrare in classe dopo tre settimane di isolamento, se asintomatici. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarantena a scuola, in Toscana 'modello aereo': se c'è un solo positivo, a casa solo i vicini di banco

FirenzeToday è in caricamento