Piazza Puccini: giovane molesto all'interno dell'autobus, blocca la corsa

Si è disteso sull'asfalto davanti al mezzo 

Autobus

Ieri sera , intorno alla mezzanotte, un 22enne gambiano è stato denunciato dopo aver interrotto una corsa dell'autobus lungo la linea numero 57. Il giovane, che si trovava all'interno del mezzo, stava ascoltando la musica ad un volume talmente alto che il conducente gli ha chiesto di abbassarlo. Il ragazzo non ne ha voluto sapere: "Non me ne frega, faccio come mi pare. Pensa a guidare". Il lavoratore ha quindi richiesto l'intervento del 113.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta sul posto, la polizia è intervenuta eseguendo un controllo. Il giovane, per tutta risposta, si è disteso davanti all'autobus - bloccando di fatto la corsa - fino a quando gli agenti non sono stati costretti a portarlo sul ciglio della strada. E' stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio.
 

Prende a calci i passeggeri

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento