rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

Nuovo Pignone: sciopero e protesta dei lavoratori delle pulizie / FOTO

Presidio di fronte ai cancelli dei lavoratori in appalto: “Negati i diritti sindacali”

Sciopero e protesta questo pomeriggio di fronte ai cancelli della Nuovo Pignone, da parte dei lavoratori in appalto delle pulizie iscritti all'Unione sindacale di base (Usb).

I delegati dell'Usb protestano perché si vedono negata l' “agibilità sindacale”. “Sui 54 lavoratori dipendenti della ditta Vivaldi e Cardino (che ha in appalto i servizi di pulizia alla Nuovo Pignone, ndr) abbiamo 20 iscritti al nostro sindacato, molti di più di tutti gli altri sindacati messi insieme, che hanno ognuno pochissimi lavoratori”, spiega Erica Massa, sindacalista di Usb Firenze.

“Nonostante questo l'azienda Vivaldi e Cardino non riconosce i nostri rappresentanti e non tratta con noi, che in realtà rappresentiamo la grande maggioranza dei lavoratori”, prosegue Massa. 

“Il 22 giugno i vertici aziendali incontreranno gli altri sindacati e noi non potremo partecipare al tavolo. Si parlerà di un taglio delle ore di lavoro, di trasferimenti e di un possibile licenziamento. In quanto rappresentanti della maggioranza dei lavoratori abbiamo il diritto di partecipare alle trattative”, chiede la sindacalista.

Usb denuncia di non essere riconosciuto come sindacato ai tavoli delle trattative, nonostante i lavoratori iscritti, anche in altre realtà lavorative cittadine, “dall'Esselunga di Novoli ai lavoratori dell’appalto delle pulizie dell’ospedale di Ponte a Niccheri”.

FOTO - Protesta dei lavoratori ai cancelli della Nuovo Pignone

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Pignone: sciopero e protesta dei lavoratori delle pulizie / FOTO

FirenzeToday è in caricamento