rotate-mobile

Corteo per la Palestina, medici e infermieri in prima linea. L'imam: "Da Israele genocidio di donne e bambini" / FOTO - VIDEO

I 'Sanitari per Gaza' tornano a chiedere le dimissioni di Marco Carrai dalla presidenza della Fondazione Meyer

Corteo per la Palestina oggi nelle strade del centro di Firenze. 'Israele Stato terrorista, fascista e razzista', gridano i manifestanti, che hanno sfilato da piazza Santa Maria Novella fino a piazza Santissima Annunziata, dove ad aspettarli c'era il presidio dei 'Sanitari per Gaza', sigla nata recentemente per denunciare "i crimini di Israele" ed in particolare le uccisioni nei confronti di medici ed infermieri palestinesi e le condizioni disumane nelle quali chi ha la fortuna di restare in vita è costretto ad operare.

In corteo c'era anche l'imam di Firenze Izzedin Elzir. "È un genocidio contro donne e bambini", ha detto in riferimento al comportamento di Israele dopo il 7 ottobre scorso, giorno degli attacchi di Hamas, che causarono oltre mille morti tra gli israeliani. Da quel giorno ad oggi, però, i morti palestinesi, stando ai numeri forniti dalle più autorevoli organizzazioni internazionali, sono oltre 20mila. In larghissima parte civili e tra loro moltissimi bambini. Chi resta in vita, peraltro, spesso resta senza gambe o braccia.

L'incontro con Giani

Tanti i bambini in corteo, tantissime le bandiere e gli slogan per la Palestina. Cori contro Isarele e Netanyahu "assassino". Prima dell'inizio del corteo, alcuni dei 'Sanitari per Gaza' hanno incontrato casualmente il presidente della Regione Eugenio Giani in una trattoria del centro. "Come è possibile che Marco Carrai, console di Isarele, sia presidente della Fondazione Meyer? Un personaggio che rappresenta politicamente Israele non può presiedere una Fondazione che nel proprio statuto ha come fondamento il rispetto dei diritti umani", hanno detto a Giani. Rimasto, a quanto pare, alquanto attonito.

La nomina di Carrai è di pochi giorni prima del 7 ottobre. Oggi, probabilmente, non sarebbe scelto. Sta di fatto che oggi i 'Sanitari' sono tornati a chiedere le sue dimissioni, dopo i presìdi delle scorse settimane (anche di fronte allo stesso Meyer) e dopo la raccolta di firme su change.org che ha superato le 7mila firme e continua a raccogliere adesioni.

"Governi con Israele, piazze con la Palestina"

In corteo pochi politici. Si sono visti però il consigliere comunale di Sinistra progetto comune Dmitrij Palagi e il deputato del Movimento 5 Stelle Andrea Quartini. "I governi occidentali sono con Israele e gli danno armi, ma le piazze, come dimostra questa, sono per la Palestina", dice Edoardo Todaro, di 'Firenze per la Palestina'. Manifestazioni si sono svolte in molte altre città d'Italia. Tra le sigle che hanno aderito a quella fiorentina, Firenze per la Palestina e associazione di amicizia italo-palestinese. Dopo numerosi interventi in piazza, la manifestazione si è conclusa al grido ripetuto di 'Palestina libera', tra lo sventolare di bandiere rosso-bianco-verde-nere.

La contestazione a Carrai di fronte all'ospedale pediatrico / LE IMMAGINI

FOTO - Manifestazione per la Palestina in centro a Firenze

Video popolari

Corteo per la Palestina, medici e infermieri in prima linea. L'imam: "Da Israele genocidio di donne e bambini" / FOTO - VIDEO

FirenzeToday è in caricamento