rotate-mobile
Cronaca Centro Storico

Sciopero globale per il clima, la piazza di Firenze: “Senza giustizia sociale non c'è giustizia climatica” / LE IMMAGINI

Sfilano oltre mille giovani e giovanissimi. Appelli contro i cambiamenti climatici e contro la guerra in Ucraina. Sabato tocca ai lavoratori ex Gkn

In piazza per il clima, ma non solo, perché questione ambientale e questione sociale sono strettamente connesse. Con questa convinzione sono scesi in piazza questa mattina per le strade del centro di Firenze oltre un migliaio di studenti, in occasione dello sciopero globale per il clima. In grandissima parte ragazzi delle scuole superiori, giovani e giovanissimi, anche tanti 14enni al primo anno.

"In piazza per il clima ma non solo"

“Le due crisi, ambientale e sociale, sono legate tra loro. Siamo in piazza per il clima ma anche al fianco dei lavoratori della Gkn e di chi vive situazioni di guerra. Alla radice, il problema è il modello di produzione e di consumo nel quale viviamo, lo sfruttamento delle risorse a vantaggio di pochi e a danno di molti che ne soffrono le conseguenze”, dice Zoe Tartaro, dei Fridays for Future fiorentini.

"Basta prese in giro"

“Basta prese in giro. La politica parla di transizione ecologica solo per accaparrarsi voti. Una vera transizione non potrà mai esserci se scuola e mondo del lavoro restano i primi settori da riformare. Viviamo nella precarietà e con salari da fame, senza giustizia sociale non può esserci nemmeno la giustizia climatica. E' il modello economico che va cambiato”, ribatte sul punto Giovanni, del neonato 'Movimento dell'alluvione', una rete di collettivi di studenti in lotta per il clima e per il disarmo, che sfila dietro lo striscione 'Ambientalismo senza anticapitalismo è giardinaggio'.

'I want a hot boyfriend, not a hot planet', ('Voglio un ragazzo caldo, non un pianeta caldo') il cartello ironico tenuto da tre giovanissime ragazze. E poi: 'Non esiste un pianeta B', 'Voi morirete di vecchiaia, io di cambiamenti climatici', 'Non mangiamoci il mondo', 'Non bruciate il nostro futuro', 'Ci avete rotto i polmoni' solo per citare alcuni cartelli tenuti dai giovani, in gran parte ragazze, molti con segni di vernice verde sul volto.

La manifestazione parte da piazza Santissima Annunziata attorno alle 10, per poi transitare in piazza San Marco, via Cavour, piazza Santa Maria Novella, attraversare l'Arno e concludersi in piazza del Carmine. Ci sono anche la Cgil e una delegazione di lavoratori dell'ex Gkn.

"Legame tra guerra e cambiamenti climatici"

Tante le bandiere della pace e gli slogan contro la guerra, in Ucraina o in altre parti del mondo. “Perché c'è un legame tra guerra e cambiamenti climatici, se non fermiamo la prima non potremo fermare i secondi”, dice la 17enne Albiera Villoresi, tra le organizzatrici della manifestazione odierna e che, al megafono, non si stanca di chiedere “un disarmo nucleare come primo passo verso la pace”. Ci sono anche molti cartelli che incitano a mangiare vegetariano e vegano, come forma di ecologismo, perché, ad esempio, "l'industria animale causa il 14% dei gas serra e l'80% della deforestazione", si legge in uno.

“Vogliamo farci sentire dalle vecchie generazioni, devono smettere di ignorarci”, chiedono le 16enni Vittoria, Margherita e Viola, al terzo anno di Scienze Umane. “Avere una guerra dopo due anni di pandemia è terribile, ci fa paura”, ammettono. “Siamo in piazza anche per compattarci, per vedere che siamo in tanti a chiedere giustizia climatica e pace”, fa loro eco, lì accanto, Margherita, 21enne universitaria di Scienze Naturali.

Sabato il corteo Gkn

Domani tocca alla Gkn. Manifestazione nazionale con partenza da piazza Pier Vettori alle 14:30. Sono attese molte migliaia di persone e ci saranno anche i ragazzi dei Fridays for Future. Perché questione sociale e questione climatica, non si stancano di ripetere, sono due facce della stessa medaglia.

Manifestazione dei Friday For Future

Sabato: in piazza per la Gkn

Viabilità: possibili disagi al trasporto pubblico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero globale per il clima, la piazza di Firenze: “Senza giustizia sociale non c'è giustizia climatica” / LE IMMAGINI

FirenzeToday è in caricamento