Via Palazzuolo, lite degenera dopo tentato furto: due feriti a colpi di bottiglia

Protagonisti un 29enne e un 27enne, entrambi trovati sanguinanti e denunciati

Ancora una lite in via Palazzuolo, degenerata e finita con due persone ferite a colpi di bottiglia e trovate sanguinanti dai carabinieri intervenuti.

I fatti sono accaduti ieri, lunedì, intorno alle 21. Dalla ricostruzione dei fatti, è emerso che un 29enne, di origini somale, aveva tentato di rubare il cellulare del padre di un 27enne peruviano, poi intervenuto per sventare il furto.

Ne è scaturita una lite a colpi di bottiglia. I due si sono tirati contro una bottiglia di vetro e sono rimasti feriti entrambi: il 27enne alla testa e il 29enne al volto. Per entrambi, poi portati ai pronto soccorso di Santa Maria Nuova e Careggi, 10 giorni di prognosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 29enne somalo, già noto alle forze dell'ordine, è stato denunciato per tentato furto aggravato e lesioni personali aggravate. Denunciato anche il 27enne peruviano per il reato di lesioni aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

  • Fiera di Scandicci: tutte le informazioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento