La Lega schierata contro la Chiesa, Cocollini: “Fa politica e si equipara ad una Ong qualsiasi”

Anche il vicepresidente del consiglio comunale di Firenze duro contro il vescovo che ha criticato il decreto sicurezza bis

Il Vescovo di Lucca Paolo Giulietti protesta contro il decreto sicurezza bis, foto Facebook

Ieri aspre polemiche del capo della Lega Matteo Salvini contro il vescovo di Lucca Paolo Giulietti, 'reo' di essersi fatto fotografare con un cartello che diceva, dopo l'approvazione del decreto sicurezza bis, 'La disumanità non può diventare legge'.

Le invettive di Salvini contro il vescovo sono arrivate come di consueto via social, specie su Twitter, dove il vicepresidente del consiglio l'ha apostrofato come "il vescovo testimonial del Pd" e "il vescovo politico nuovo eroe della sinistra".

Al vescovo però è arrivata grande solidarietà e vicinanza da molti esponenti della Chiesa della Toscana, dopo un episodio che ha rimarcato la presa di distanza sempre più netta della Chiesa dalla Lega a trazione Salvini (che peraltro non lesina sul brandire rosari e libri sacri ai comizi politici, fatti anche questi che hanno irritato non poco gli esponenti cattolici).

Tutta la Lega Toscana si è schierata a fianco del capo. Susanna Ceccardi, commissaria del Carroccio in Toscana e da poco europarlamentare a Bruxelles, oggi su Repubblica ha dichiarato di non andare più a messa.

Il vicepresidente del consiglio comunale di Firenze, Emanuele Cocollini, dal suo scranno di Palazzo Vecchio c'è andato giù più pesante.

“Mi dispiace quando la Chiesa abbandonando il terreno propriamente religioso si mette a far politica”, dichiara il giovane esponente leghista, auspicando “che le autorità ecclesiastiche sappiano recuperare il senso originario della missione salvifica della Chiesa, lasciando da parte quella mondana teologia dell’accoglienza che troppo spesso la equipara ad una Ong qualsiasi”.

Tra i messaggi di solidarietà arrivati a Giulietti, in particolare dopo l'attacco di un'altra leghista, la consigliera regionale Elisa Montemagni, è arrivato tra gli altri quello della senatrice del Pd Rosa Maria Di Giorgi.

“Massima solidarietà al vescovo Giulietti, volgarmente attaccato dalla Lega. Nell'affermare il valore della solidarietà – le parole di Di Giorgi -, Giulietti non ha fatto altro che svolgere la sua missione pastorale, ovvero la testimonianza della fede, attraverso le parole e gli insegnamenti del Vangelo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Il Vescovo di Lucca Paolo Giulietti, foto Facebook)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento