Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Lastra a Signa

Lastra a Signa: falsa identità per sfuggire alla cattura

Evaso arrestato dalla polizia stradale

Nella notte tra sabato e domenica la polizia stradale di Prato ha arrestato un albanese di 39 anni perché da luglio si era reso irreperibile dopo essere uscito dal carcere per un permesso premio e non aver più fatto ritorno.

L’uomo viaggiava a bordo di un'utilitaria sulla superstrada FiPiLi quando, all’altezza di Lastra a Signa, è stato fermato dalla pattuglia insospettita perché, alla vista della polizia, l’auto aveva frenato in modo brusco e senza alcun motivo apparente. 

Al volante vi era una donna, anche lei albanese, con diversi precedenti, mentre il passeggero non aveva documenti e ha fornito ai poliziotti un nome di fantasia.

Gli agenti, però, non si sono fidati e così lo hanno portato negli uffizi della scientifica: dalle impronte è saltato fuori che era una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, con molti precedenti per stupefacenti e per reati contro il patrimonio e la persona, e doveva scontare altri 4 anni di detenzione perché, dal mese di luglio, uscito per un permesso premio aveva fatto perdere le sue tracce.

L’uomo, denunciato per aver dato un nome falso durante il controllo e perché in macchina aveva circa 70 grammi di cocaina, è stato arrestato e condotto in carcere a Firenze, dove sconterà, oltre alla pena residua, anche quella conseguente alla condanna per il reato di evasione.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lastra a Signa: falsa identità per sfuggire alla cattura

FirenzeToday è in caricamento