Cronaca Centro Storico

Stazione: prova a rubare 8mila euro a bordo di un treno

Denunciato dalla polizia 

Ieri gli agenti della polizia ferroviaria hanno denunciato un cittadino algerino di 51 anni per tentato furto aggravato e per inottemperanza alla normativa sugli stranieri. L’uomo si era impossessato di 8mila euro in contanti, somma che era all’interno di uno zaino lasciato incustodito dal proprietario nello scompartimento di un treno. Il viaggiatore, una volta tornato al proprio posto, si è accorto della sparizione del bagaglio e ha chiesto alla persona seduta accanto, che è poi risultato essere colui che ha tentato il furto, se avesse visto qualcuno prenderlo. Il nordafricano, già noto alle forze di polizia, senza fornire alcuna descrizione, ha indicato al derubato la direzione presa dall’ipotetico ladro. Il derubato ha quindi, inutilmente, cercato l’autore del furto nei vari vagoni del treno  e, tornato nel proprio scompartimento, ha trovato a terra lo zaino aperto e vuoto.

Poco dopo lo straniero è stato notato dal capotreno nei pressi della zona adibita a porta bagagli, armeggiare con un trolley all’interno del quale ha inserito qualcosa. La discussione tra il capotreno e l’uomo ha richiamato l’attenzione della proprietaria  del bagaglio, la quale, controllando la propria valigia, ha rinvenuto in una tasca la somma di 8.000 euro. 

Giunti a Santa Maria Novella gli agenti della polfer, dopo aver ricostruito la vicenda e constatato l’effettiva presenza del denaro nel bagaglio della donna che ne ha disconosciuto la proprietà, ha proceduto a denunciare il cittadino algerino e a restituire il denaro al malcapitato passeggero.
 
 
 
 
 
 
 

 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione: prova a rubare 8mila euro a bordo di un treno

FirenzeToday è in caricamento