Cronaca Centro Storico / Lungarno Generale Diaz

Crollo lungarno: "C'è una crepa sul lato opposto" | FOTO

Ancora dubbi sulla tenuta, asfalto aperto sul lungarno Diaz. Grassi annuncia un'interrogazione urgente

Sul lungarno Diaz si è aperta una crepa piuttosto profonda. Un fatto preoccupante se si considera cosa è successo sulla sponda opposta dell'Arno, il lungarno Torrigiani, sprofondato a maggio scorso per la rottura di una tubatura di Publiacqua. A denunciare il fatto è stato oggi il consigliere comunale di Sinistra italiana Tommaso Grassi, che ha documentato il fatto con una foto.

Grassi, che precisa di non voler fare allarmismi sulla vicenda, spiega sul suo profilo Facebook: "Ho chiesto spiegazioni su una crepa, profonda, comparsa sul lungarno Diaz, proprio davanti al Torrigiani. Visto che sappiamo tutti cosa è successo a Firenze con il crollo e i gravissimi danni subiti, non voglio si ripeta né ci siano rischi". Il consigliere ha annunciato sulla questione che presenterà un'interrogazione urgente. 

Nel pomeriggio gli uffici tecnici del Comune hanno rassicurato i cittadini sulla stabilità del lungarno: "la crepa è presente da tempo. Si tratta di una fessurazione dell'asfalto perpendicolare alla strada e non passante sul marciapiede e sul muro che non risultano interessati dalla lesione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo lungarno: "C'è una crepa sul lato opposto" | FOTO

FirenzeToday è in caricamento