Cronaca

Pusher pagato con il computer portatile del figlio: arrestato spacciatore

In manette un 26enne: in casa aveva hashish, cocaina e oltre 1.700 euro in contanti

Ieri pomeriggio, intorno alle ore 14.30, blitz della polizia in un appartamento in zona Rifredi, dove gli agenti del commissariato San Giovanni hanno arrestato un giovane di origini marocchine di 26 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

All’interno dell’appartamento sono stati sequestrati 31 grammi circa di hashish, 15 grammi circa di cocaina, due bilancini di precisione e 1.760 euro in contanti suddivisi in banconote di vario taglio.

I poliziotti hanno anche rinvenuto un computer portatile che non apparteneva all’arrestato ed è stato restituito al proprietario.

Gli accertamenti hanno consentito di scoprire che apparteneva al figlio studente di un uomo e che quest’ultimo lo aveva dato in pegno al pusher in cambio di sostanza stupefacente, con l’impegno di riscattarlo appena avesse avuto disponibilità di denaro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher pagato con il computer portatile del figlio: arrestato spacciatore

FirenzeToday è in caricamento