Pasqua con il coronavirus, il cero nel Duomo deserto / FOTO

Portato dal cardinale Betori: “Un messaggio di speranza”

In assenza del tradizionale Scoppio del Carro, causa coronavirus, il cardinale Giuseppe Betori questa mattina ha portato il cero pasquale dall'altare fino al sagrato, in una cattedrale e in una piazza del Duomo deserta. Tra i pochissimi presenti, il sindaco Dario Nardella con la fascia tricolore.

“Un messaggio rivolto a tutti”, ha detto Betori durante l'omelia, che vuole essere “un contributo di speranza, di luce e di coraggio”.

“La fiamma è piccola, umile, come umile e nascosta è l'operosità di quanti, nella sanità e nell'agire solidale, si prendono cura in questi giorni delle persone più deboli, i malati e i poveri” ha aggiunto Betori, sottolineando un “messaggio di speranza racchiuso in quell'esile fiamma".

“Mai come in questa Pasqua - ha invece scritto Nardella su Facebook -, la speranza, il coraggio, l'umanità sono forti e profondi. Porteremo questi momenti nei nostri cuori e nelle nostre menti per sempre. Il mio abbraccio va a tutti i fiorentini, orgoglioso più che mai di essere il vostro sindaco. Buona Pasqua!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Follia in Appennino: contromano per 40 chilometri sull'autostrada A1

  • Toscana in "zona gialla rafforzata": cosa si potrà fare e cosa no

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 16 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • In Toscana torna il weekend in zona gialla: cosa si può fare e cosa no

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 13 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • Scomparso nel Senese la vigilia di Natale, lo ritrovano perché ubriaco si schianta a Firenze contro un semaforo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento