Cronaca

Movimento lotta casa: "Proteste clamorose" contro gli sfratti. "No al G7"

Il leader Bargellini: "L'art. 5 del Piano casa Renzi non garantisce i diritti minimi per la sussistenza delle persone. Ci appelliamo a prefettura e Corte di Appello per lo stop degli sfratti, altrimenti non garantiremo l'ordine pubblico"

L’emergenza abitativa “è fortemente peggiorata” e, assicurano dal Movimento lotta per la casa Firenze durante una conferenza stampa convocata quest’oggi, “ci attende un settembre durissimo”. Le parole d’ordine, pronunciate dal leader storico del Movimento, Lorenzo Bargellini, sono chiare: “Di fronte a questo muro di gomma non scherziamo più e annunciamo proteste clamorose. Visto che negano le garanzie minime per vivere le proteste che metteremo in campo saranno conseguenti”.

Tra i temi caldi, quelli legati al contestato articolo 5 del Piano Casa del governo Renzi: “Parliamo- sottolinea Bargellini- di acqua, luce e residenza, cioè diritti minimi universali. In una città come Firenze come si fa a non riconoscere la possibilità a 1.500 persone, compresi donne e bambini, di avere il minimo essenziale per vivere”. Da qui la sfida lanciata alla politica: a Firenze, continua Bargellini, “dove non sono garantiti i diritti minimi per la sussistenza delle persone” le istituzioni “non possono pensare di ospitare un G7. Se così rimarranno le cose, si scordino di fare tranquillamente il summit” nell’autunno del 2017.

Altro tema infuocato è quello degli sfratti: a settembre, dicono dal Movimento, sono programmati a Firenze “120 sfratti esecutivi”. Solo “nei primi tre giorni del mese prossimo- sottolinea Bargellini- gli sfratti in calendario sono 15 e noi siamo chiamati a difenderne almeno 10. Per nessuno di questi casi è stata proposta una soluzione alternativa. Siamo ad un livello paradossale”. Ed anche in questo caso l’annuncio è dalle tinte forti: “Cercheremo di resistere in tutti i modi alla forza pubblica perché senza soluzioni non si va avanti”. Una vicenda “drammatica”, quella degli sfratti, che si tinge di una “notizia clamorosa: moltissimi degli sfrattati aspettavano un bando per le case popolari già dal settembre 2012. Questo bando ufficialmente non c’è, il Comune di Firenze ha deciso di non farlo nell’attesa della nuova legge regionale sulla casa”.

Per questo il Movimento chiede a “prefettura e Corte di Appello uno stop immediato degli sfratti, perché così- spiega Bargellini- non siamo in grado di garantire l’ordine pubblico. Non siamo in grado e non vogliamo garantire nulla, perché se la situazione è questa non vogliamo essere una formula di tamponamento per tutte queste situazioni”. (Agenzia Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimento lotta casa: "Proteste clamorose" contro gli sfratti. "No al G7"

FirenzeToday è in caricamento