Martedì, 28 Settembre 2021

Un cadavere nella valigia in mezzo all'orto. L'ipotesi: "Gettata dalla Fi-Pi-Li" / VIDEO - FOTO

Macabra scoperta in un terreno a ridosso del carcere di Sollicciano, sotto la superstrada. Il corpo saponificato. Indagano i carabinieri

Un cadavere chiuso in una grossa valigia rigida è stato trovato in un terreno nei pressi del carcere di Sollicciano, a ridosso della superstrada Firenze-Pisa-Livorno.

La macabra scoperta è stata fatta ieri pomeriggio, intorno alle 17:30, dal proprietario del terreno contiguo a quello in cui è stato rinvenuto il cadavere.

L'uomo, un anziano agricoltore che non andava nel terreno da qualche giorno, ha superato la recinzione per pulire un fosso. Qui ha visto la valigia e l'ha aperta.

Prima sono stati allertati gli agenti della polizia penitenziaria, quindi sono intervenuti i carabinieri della sezione investigativa e della compagnia Oltrarno, oltre alla scientifica. L'area è stata poi delimitata e chiusa.

I militari stanno vagliando attentamente l'ipotesi che la valigia sia stata buttata o lanciata dalla Fi-Pi-Li. Per questo, oltre a setacciare la zona, si cercano telecamere lungo la superstrada - ma anche nell'area intorno ai terreni - che possano aver ripreso qualcosa.

A coordinare le indagini il sostituto procuratore Ornella Galeotti della procura di Firenze. Sulla salma, portata all'istituto di medicina legale di Careggi, è stata disposta l'autopsia. 

L'auspicio di investigatori e inquirenti è che l'esame autoptico porti qualche primo elemento utile. Al momento, infatti, il mistero del cadavere nella valigia è assoluto: ignota l'età, il sesso, l'etnia e l'identità del cadavere, ignota la datazione del decesso così come le cause della morte.

Si parla di

Video popolari

Un cadavere nella valigia in mezzo all'orto. L'ipotesi: "Gettata dalla Fi-Pi-Li" / VIDEO - FOTO

FirenzeToday è in caricamento