Bilancino: identificato cadavere trovato nel lago

E' di Romano Giusti, non si trovava da due anni

E' stato identificato il corpo rinvenuto il 19 settembre nell’invaso di Bilancino. Si tratta del cadavere di Romano Giusti, canoista di Prato di 79 anni del quale non si avevano più tracce da marzo 2016.

La conferma è arrivata dall’Istituto di medicina legale di Firenze, incaricata dalla Procura della Repubblica di Firenze. I carabinieri di Barberino di Mugello, sin dal ritrovamento, avevano ipotizzato che il corpo, stante i particolari degli indumenti, potesse essere di Giusti, scomparso il 5 marzo 2016 durante un’escursione in canoa. Ma le condizioni del ritrovamento imponevano delle verifiche ulteriori: è stata la comparazione radiografica delle arcate dentarie a sciogliere ogni dubbio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo questo accertamento è stata disposta la restituzione della salma ai familiari e concessa l'autorizzazione alla sepoltura

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Coronavirus: nuovo record di contagi in Toscana, oltre 2.000 nuovi casi e 13 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento