rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Centro Storico

A spasso in centro, con un ordine di carcerazione per tentato omicidio: preso dai carabinieri e portato in carcere

In manette durante un sevizio di controllo un pregiudicato senza fissa dimora

Nella giornata di ieri i carabinieri della compagnia di Firenze, con la collaborazione dei militari del 6° Battaglione Toscana e dell’unità cinofila antidroga, hanno effettuato un servizio coordinato con una serie di controlli nel centro storico cittadino e al parco delle Cascine, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Centro storico

Nel corso del servizio è stato arrestato un cittadino marocchino di 26 anni, senza fissa dimora, pregiudicato, colpito da un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal tribunale di Prato quale aggravamento della precedente misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria cui era sottoposto per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e tentato omicidio, commessi in Prato il 19 dicembre 2020.

Movida, poliziotti aggrediti in centro: per due giovani scatta il “Daspo Willy"

Inoltre è stato arrestato per tentato furto aggravato, ricettazione e porto abusivo di armi un 40enne originario di Potenza e residente a Firenze, pregiudicato, sorpreso ad asportare beni all’interno di un’autovettura parcheggiata, nonché trovato in possesso di un coltello lungo 20 centimetri e di un scooter risultato rubato lo scorso 10 maggio.

Gli arrestati sono stati rispettivamente condotti preso il carcere di Sollicciano e in camera di sicurezza, in attesa della presentazione in udienza di convalida prevista per la mattinata odierna.

Le Cascine

Nel corso del servizio sono state complessivamente controllate 36 persone e 7 veicoli. L’unità cinofila antidroga con il pastore tedesco “Tami” ha poi rinvenuto, occultati tra le vegetazione nel Parco delle Cascine, circa 70 grammi di “hashish”, suddivisi in due involucri. 

Campi Bisenzio

Due denunce anche a Campi Bisenzio dove, durante i servizi di controllo del territorio, i carabinieri locali hanno deferito in stato di libertà, per il reato di furto aggravato in concorso, due cittadine peruviane di 31 e 23 anni, entrambe già note alle forze dell’ordine, sorprese a rubare capi di abbigliamento (per un valore di circa 100 euro) all’interno di un negozio del centro commerciale i Gigli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A spasso in centro, con un ordine di carcerazione per tentato omicidio: preso dai carabinieri e portato in carcere

FirenzeToday è in caricamento