menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Salvatore, il ragazzo aggredito

Salvatore, il ragazzo aggredito

Aggredito in centro perché gay: “Cerco gli aggressori su Facebook” / FOTO - VIDEO

Presidio di solidarietà nei confronti di Salvatore: "Si diffonde clima politico violento, per ora denuncia contro ignoti"

Un presidio di solidarietà per Salvatore, il ragazzo che nei giorni scorsi ha denunciato di essere stato aggredito in via dei Pepi in quanto gay. Un'aggressione avvenuta in pieno giorno, a due passi dal mercato di Sant'Ambrogio.

L'aggressione è avvenuta proprio mentre Salvatore tornava dal mercato. “Dopo essere stato seguito, in 3-4 mi hanno spintonato e mi sono ritrovato a terra”, ha scritto su Facebook il giovane dopo l'aggressione, postando le foto dei lividi ad un braccio e ad una gamba e riportando le pesanti allusioni sessuali ricevute.

E il presidio di solidarietà, organizzato ieri, giovedì 5 luglio, da Potere al Popolo Firenze, si è svolto proprio nel luogo dell'aggressione. “Ho sporto denuncia contro ignoti, perché ancora guardando su Facebook, anche sui gruppi della destra fiorentina, non ho riconosciuto i miei aggressori”, ha detto Salvatore, che si è detto sicuro che gli aggressori vadano ricercati proprio nelle fila di esponenti di gruppi giovanili della destra cittadina.

“Evidentemente si viene aggrediti per l'appartenenza politica e per le idee che si hanno. Hanno una concezione della politica della prevaricazione e della violenza. E' il clima generale, fomentato anche da questo governo, che permette questo”, ha concluso il giovane (sotto le foto e il video girato al presidio e pubblicato su Facebook).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento