Volley

Playoff A1 femminile, la Savino Del Bene vuole la semifinale già a Bergamo

In caso di successo anche al PalaIntred ci sarà il passaggio del turno per le biancoblù. Barbolini: "Sbagliare il meno possibile"

Sfruttare il momento e guadagnarsi senza troppo rischi la semifinale scudetto. Con questo obbiettivo la Savino Del Bene Scandicci si reca a Bergamo per disputare, domani sera alle ore 20:30 (diretta su Rai Sport) gara due dei quarti di questi playoff scudetto che iniziano ad entrare nel vivo. Le biancoblù, in virtù del 3-0 ottenuto in gara uno, saranno automaticamente qualificate al prossimo turno qualora dovessero espugnare il PalaIntred, palestra in cui giocare non è mai stato facile. Qualora fossero le lombarde ad imporsi si giocherebbe la "bella" a Palazzo Wanny. L'obbiettivo chiaramente è imporre il tasso tecnico sulla carta superiore per risparmiare energie in vista di partite che dovranno essere disputate con un livello di gioco ancora più alto.

I PRECEDENTI - Sette sono le partite giocate, con sei successi di Scandicci e uno di Bergamo, e cioè il confronto giocato in Coppa Italia.

LE EX - Tra le fila delle orobiche gioca Federica Stufi, centrale toscana classe ’88, che ha indossato la maglia della Savino Del Bene Scandicci per due stagioni (2014-15 e 2015-16) fregiandosi anche dei gradi di capitana della squadra.

A compiere il percorso inverso invece sono Isabella Di Iulio, alzatrice classe ’91, in forza al Volley Bergamo 1991 nella passata stagione; Enrica Merlo, libero classe ’88, per otto stagioni (2007-2015) bandiera della vecchia Foppapedretti; Camilla Mingardi, opposto classe ’97, in forza alla Zanetti Bergamo nel campionato 2018-2019; ed infine Indre Sorokaite, schiacciatrice classe ’88, vista in maglia Foppapedretti per tre stagioni (2006-2009).

LA VIGILIA DEL COACH - Così Massimo Barbolini a poco più di ventiquattro ore dal match: "Dopo Gara-1 abbiamo un vantaggio importante, ma sappiamo che si ripartirà dallo 0-0. Abbiamo visto che se non partiamo con la giusta intensità loro possono scappare via. La prossima partita per Bergamo rappresenta l’ultima spiaggia e sicuramente non molleranno nulla. Per questo, rispetto a domenica, dovremo essere bravi a sbagliare il meno possibile". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff A1 femminile, la Savino Del Bene vuole la semifinale già a Bergamo
FirenzeToday è in caricamento