rotate-mobile
Chianti / Tavarnelle Val di Pesa

Si accendono i motori del Rally della fettunta

Domani al via la 44esima edizione, insieme al ritorno della corsa storica

Conto alla rovescia per il 44esimo Rally della fettunta, in programma domani e domenica sulle strade del Chianti.  Per la prima volta la gara (organizzata dalla scuderia Valdelsa Corse, in collaborazione con Scuderia Motor Team e il sostegno di Aci Firenze) avrà le top car della categoria R5, vetture protagoniste nel campionato del mondo, grazie al format di ‘rally nazionale' che supera l'assetto di gara corta che ha sempre contraddistinto la manifestazione fin dal 1977. 68 gli iscritti, fra rally moderno e 16esimo Rally storico della fettunta, gradito ritorno che riporta nel Chianti un prezioso museo viaggiante.

La pattuglia di Skoda Fabia punta decisamente ai primi tre posti della classifica generale con Alessandro La Ferla, che porta in gara un esemplare della Gima ed è navigato da Giacomo Matteuzzi; Paolo Anselmi e il copilota Andrea Nardini, portacolori Valdelsa, su auto del team D'Ambra; Andrea Mazzocchi con Sara Torielli, anche loro su vettura Gima Autosport. Sono tre equipaggi della Val di Pesa. Una quarta Skoda, col numero 1 sulle portiere ad aprire le partenze, è per il laziale Vincenzo Massa con Davide Bragaglia alle note. 

Alle spalle una muta di Renault Clio Super 1600, tra cui quelle dell'altoatesino Bernd Zanon, veloce frequentatore dei rally mitteleuropei che ritrova sugli asfalti chiantigiani caratteristiche simili, e del grossetano Francesco Paolini, vincitore del Fettunta nel 2018. Attesi con lo stesso tipo di vetture i senesi Matteo Agnorelli, con Claudio Masti, e Massimiliano Boldrini con Simone Franchi. 

Per la classifica assoluta fari puntati sugli exploit del trevigiano Mattia Zanin e del versiliese Gianandrea Pisani, piloti di razza. In gara anche il Campione italiano rally 2023 per le 2 Ruote motrici Gianandrea Pisani che darà un saggio della sua abilità con una Renault Clio Rally 5 nei colori Jolly Racing Team. Per il terzo anno consecutivo corre al Fettunta il tedesco Wolfgang Irlacher, su Peugeot 208 Rally 4, navigato da Regina Miedl. Troverà nella stessa classe anche l'equipaggio locale formato da Matteo Corti e Cristian Pollini (Valdelsa Corse), che sulle strade di casa fanno sempre ottimi risultati. Al via una sola donna alla guida, la folignate Chiara Galli con Andrea Cecchi copilota in classe Rally5 su Renault.

Il 16/o Rally storico della Fettunta seguirà le vetture moderne e mostrerà esemplari che rievocano il rallismo degli anni ’70 e '80 sollecitando confronti sull’evoluzione della tecnica nell’automotive lungo i decenni. Fra le vetture la Lancia Delta Integrale 16v di Riccardo Errani, la Ford Sierra di Vito Lombardo, la Renault 11 turbo di Luigi Casagli, tre Alfetta Gtv di Fantei, Baghin e Viola, la Peugeot 205 di Massimiliano Fei e Dimitri Pistolesi. E poi ancora, uno stuolo di A112 Abarth, Opel, Vw Golf, Peugeot 309.

Per moderne e storiche il percorso è uguale, con 52,70 km di prove speciali. Partenza domani, sabato 9, alle 15 da  Barberino Val d'Elsa, arrivo domenica 10 dicembre a Tavarnelle in piazza Matteotti alle 16 dopo 219,6 km totali. Mappa e tabella di marcia disponibili con tutti i dettagli sul sito www.valdelsacorse.it.

Il ritorno del Rally della fettunta

Continua a leggere su FirenzeToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si accendono i motori del Rally della fettunta

FirenzeToday è in caricamento