rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Calcio

Certaldo, capitan Pampalone sull'inizio di campionato: "Anno di transizione, dobbiamo migliorare nei risultati"

Il capitano viola ha fatto un punto della stagione appena iniziata: "Abbiamo un grande spirito di gruppo. Giocare all'Armando Picchi col Livorno sarà il coronamento di un sogno"

Una stagione cominciata non nel migliore dei modi per il Certaldo, che finora ha raccolto solo un punto nelle sfide con Cenaia e Perignano. Niente panico però, perché c'è tutto il tempo per la squadra di mister Ramerini per sistemare la classifica e puntare a fare meglio già dalla prossima sfida, dopo il turno di pausa, contro la Cuoiopelli. Intervistato dai microfono societari, a commentare questo inizio di stagione è stato il capitano Francesco Pampalone, che si è preso quest'anno la fascia per guidare la squadra viola nel campionato di Eccellenza. Queste le sue parole:

"Credo che sia un anno di transizione, nel senso che l'anno scorso c'erano alcuni giocatori storici, mentre ques'tanno c'è stato un grande ricambio con ragazzi nuovi, e penso che sia stato anche un punto di forza. I ragazzi si stanno integrando benissimo, e al di là dei risultati di queste prime partite, lo spirito di gruppo c'è stato, e questo non è scontato perché solitamente ci vuole un po' prima di creare questo spirito. Le amichevoli precampionato ci sono servite per mettere minuti nelle gambe e per imparare a conoscerci. Per quanto riguarda le prime due partite di campionato, un po' di amaro in bocca c'è. A Cenaia a parte il primo quarto d'ora dove non abbiamo fatto benissimo, abbiamo fatto una buonissima prestazione, così come la partita col Perignano, però se in due buone prestazioni raccogli un punto, sicuramente qualcosa in più da qualche parte c'è da fare, quindi c'è da lavorare per cercare anche di risolvere quelle partite in cui poi non fai buone prestazioni. Partita col Livorno? Sarà una grande emozione giocare nel loro stadio in quella atmosfera. Penso sia il coronamento del sogno di tutti, a partire dai giocatori ai dirigenti della società, perché io c'ero quando il Certaldo giocava in Prima Categoria, e ritrovarsi a giocare all'Armando Picchi è una grandissima soddisfazione per tutti. Speriamo di arrivarci al massimo. Per quanto riguarda il derby col Castelfiorentino, è sempre una partita speciale, tra l'altro è una gara che non ho mai giocato, quindi è un po' il mio pallino".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Certaldo, capitan Pampalone sull'inizio di campionato: "Anno di transizione, dobbiamo migliorare nei risultati"

FirenzeToday è in caricamento