Verdini condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione

E' la terza condanna in un breve arco di tempo

Ancora una condanna per Denis Verdini, ex senatore di Ala e ancor prima braccio destro di Silvio Berlusconi in Forza Italia. Stavolta Verdini è stato riconosciuto colpevole di bancarotta preferenziale dal tribunale di Firenze che lo ha condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione. Il processo faceva riferimento al fallimento di una società di costruzioni di Campi Bisenzio che aveva avuto rapporti con il Credito cooperativo fiorentino, la banca (fallita) dell’ex senatore. Insieme a Verdini sono stati condannati anche Marco e Ignazio Arnone, titolari dell’impresa edile fallita, con pene rispettivamente di 2 anni e 4 mesi e 3 anni e 4 mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Denis Verdini ha subito ultimamente tre condanne per altrettanti verdetti. Oltre a quella di ieri l’ex parlamentare è stato condannato a 5 anni e sei mesi per il fallimento della Società toscana edizioni (Ste), che editava il Giornale della Toscana, e precedentemente a 6 anni e 10 mesi per il crac del Credito cooperativo fiorentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento