rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Politica Empoli

'Sì' alla mozione di 'Buongiorno Empoli' e '5 Stelle': salario minimo a 9 euro per dipendenti comunali e lavoratori in appalto

Il candidato sindaco Leonardo Masi: "Punto di partenza importante per il mondo del lavoro"

Il consiglio comunale di Empoli ha approvato nei giorni scorsi una mozione, presentata dalla lista di sinistra 'Buongiorno Empoli' e dal Movimento 5 Stelle, e con il voto favorevole della maggioranza Pd, che farà portare il salario minimo dei dipendenti comunali e dei lavoratori in appalto a 9 euro l’ora. Hanno votato contro le destre di Fratelli d'Italia e Lega

“L’approvazione da parte del consiglio comunale della nostra mozione è un punto di partenza importante per il mondo del lavoro – commenta Leonardo Masi, candidato sindaco di Buongiorno Empoli e Movimento 5 Stelle – Tanto si discute della crisi produttiva della nostra zona eppure non ci si rende conto che senza una seria politica dei salari non riusciremo mai a dare una svolta all’intero ciclo”.

“Rivendichiamo il merito di questa azione perché vediamo che le forze che attualmente governano a livello nazionale e a livello locale sono anni luce lontani da queste tematiche. Sono occupati, semmai, a rincorrersi a destra su politiche discriminatorie e affossatrici del lavoro. Una per tutte, le ordinanze anti kebab della nostra sindaca Brenda Barnini”, aggiunge Masi. Firmatari della mozione anche l'altra consigliera di Buongiorno Empoli, Beatrice Cioni, figlia dell'ex 'sceriffo' fiorentino Graziano, e la consigliera pentastellata Anna Baldi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Sì' alla mozione di 'Buongiorno Empoli' e '5 Stelle': salario minimo a 9 euro per dipendenti comunali e lavoratori in appalto

FirenzeToday è in caricamento