Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Giani sull’accesso senza prenotazione: “Sistema funziona, boom di accessi”

Il presidente: “Vaccinazione deve essere diffusa”

"Quest'anno pensavamo di essere lasciati in pace dal Covid durante l'estate? Ecco che la variante Delta si è adattata anche al caldo, anche alle condizioni dell'estate e ai raggi ultravioletti, si è insinuata portando due settimane fa anche nella nostra Toscana ad avere 4.880 contagi in sette giorni" lo ha affermato il presidente della Regione, Eugenio Giani, durante un videomessaggio sui social dedicato alla situazione del Covid in Toscana. 

Nei mesi scorsi il governatore aveva espresso la propria convinzione che una temperatura superiore ai 25 gradi potesse essere decisiva nel contenere il virus. L'insorgenza della mutazione scovata inizialmente in India ha cambiato le carte in tavola. "La variante Delta - ha aggiunto- dimostra che laddove mettiamo un argine ecco che questo argine può essere aggirato. Abbiamo portato avanti una campagna vaccinale molto forte fondata prima sulle categorie, poi più correttamente a mio giudizio sulle età. Ecco che la variante Delta, però, è diventata molto frequente fra i giovani, gli ultimi a essere vaccinati". 

Vista la pericolosità del Covid a causa delle sue mutazioni il governatore intende spingere sempre di più l'acceleratore sulle vaccinazioni per centrare l'obiettivo dell'80% di vaccinati entro il 30 settembre. Questo anche con gli hub aperti e un'opera di convincimento che si tramuta in un appello ai toscani: "È evidente che abbiamo bisogno della collaborazione di tutti- ammette- ciascuno di voi deve convincere il vicino, il parente, i familiari. Molte persone non lo fanno per scelta ideologica di non vaccinarsi, hanno un po' paura, di diffidenza e magari rinviano la scelta. Non è più il momento di rinviare. La vaccinazione deve essere il più possibile diffusa,è un dovere verso la comunità".  

Il presidente ha anche diffuso i numeri dei vaccinati degli ultimi giorni, sostenendo che il sistema di vaccinazione senza prenotazione funziona: “L’altro giorno c’erano 16/17 mila persone e oggi erano circa 25mila”.  “Dal primo di ottobre non ci saranno scuse, chi non si è vaccinato si troverà ad essere sempre più interdetto alla possibilità di stare luoghi pubblici”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giani sull’accesso senza prenotazione: “Sistema funziona, boom di accessi”

FirenzeToday è in caricamento