Ferragosto a Sollicciano, Nardella: "Il carcere va demolito e ricostruito"

Il primo cittadino passerà il 15 agosto con i carcerati e gli agenti penitenziari

In visita al carcere di Sollicciano nel giorno di Ferragosto. Domani il sindaco Dario Nardella, una delegazione di attivisti dell’associazione Progetto Firenze, esponenti della Camera Penale e consiglieri comunali del gruppo Sinistra Progetto Comune visitereranno l'istituto penitenziario. Sarà una visita volta ad avere un’idea d’insieme delle condizioni di vita della popolazione ristretta e di lavoro del corpo di polizia penitenziaria.

“Ho scelto di essere a Sollicciano il 15 agosto - ha spiegato il primo cittadino di Firenze - perché a Ferragosto ci sono tante persone che lavorano come gli uomini e le donne della polizia penitenziaria. Sollicciano è poi uno dei carceri peggiori d’Italia: risse continue, condizioni bestiali per i detenuti, calcinacci che cadono ogni settimana. Il carcere contravviene alla sua funzione di rieducazione, perché chi esce da lì è ancora più arrabbiato verso la società. Apprezzo il lavoro del direttore e degli agenti, la mia proposta è che il carcere venga presto demolito e ricostruito, più grande in modo che il carcere possa essere davvero funzionale. In Italia - ha concluso Nardella - il livello di recidiva è uno dei più alti del mondo, circa il 70%".


 

 
 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento