Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Elezioni, Renzi: "Siamo vivi, evviva l'1%"

L'ex presidente del consiglio: "Risultato straordinario"

"Il risultato di Italia Viva è incredibilmente superiore alle nostre aspettative. Eleggiamo sindaci iscritti al partito in tutta Italia, siamo determinanti in moltissimi comuni, abbiamo un numero impressionante di consiglieri e assessori. Laddove c’erano le liste riformiste, i candidati di Italia Viva sono campioni di preferenze (da Milano a Roma a Napoli). In tutta la campagna elettorale i Cinque Stelle e Conte dicevano: 'non preoccupatevi di Renzi, ha solo l’1%'. Che dire: con l’1% abbiamo preso più consiglieri comunali di loro. Italia Viva è viva. I Cinque Stelle no. Evviva l’1%! A forza di sottovalutarci ci fanno bene. Adesso dobbiamo costruire un’area vasta di riformisti e liberali, tutti insieme".

Così scrive il leader Matteo Renzi in una Enews diffusa oggi, all'indomani delle amministrative in numerosi comuni, parlando per Italia viva di un "risultato straordinario". Per Renzi "i sovranisti hanno straperso" e "per i Cinque Stelle è una sconfitta letale". Inoltre per l'ex segretario dei dem "il Pd liberato dall’abbraccio dei Cinque Stelle vince".

Italia viva è però risultata ininfluente nelle partite elettorali più importanti di questa tornata, essendo stata non determinante sia dove il centrosinistra ha perso (per esempio nelle elezioni regionali in Calabria, oppure a Grosseto), sia dove ha vinto. Eclatante è il caso di Napoli: qui l'ex rettore Manfredi ha stravinto al primo turno con oltre il 60% di voti proprio grazie ad un alleanza pre elettorale tra 5 Stelle e Pd. Anche a Bologna nella vittoria a valanga di Lepore (62%) non è stato determinante l'appoggio della lista della renziana Isabella Conti (5%). A Roma Renzi appoggiava Calenda, arrivato terzo con un ottimo risultato personale (19%) e che però non aveva mai voluto esporre il simbolo di Italia viva. A Sesto Fiorentino, per restare in provincia di Firenze, il candidato di Iv Toccafondi prende il 6,5%: potrebbe sembrare un buon risultato ma è nulla se confrontato al voto plebiscitario con cui è stato riconfermato sindaco Falchi (oltre il 70%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Renzi: "Siamo vivi, evviva l'1%"

FirenzeToday è in caricamento