Scuola

Come fare domanda per le borse di studio provinciali e regionali

Le informazioni utili sulle borse di studio e i bandi della Regione

La regione Toscana offre ciclicamente contributi per il sostegno allo studio tramite le borse di studio erogate dal DSU, ma anche attraverso borse per dottorandi, master e per il progetto Erasmus.

Nell’ambito del progetto Giovanisì, la Toscana attiva periodicamente strumenti e bandi di sostegno allo studio e alla formazione per i giovani: Diritto allo studio Universitario (DSU), Ricerca (Assegni di ricerca congiunta; Percorsi di alta formazione e ricerca), Borse Pegaso, Voucher alta formazione (Italia e estero), Formazione per settori strategici (percorsi di Istruzione Formazione Tecnica Superiore-IFTS e Progetti formativi strategici), Istruzione e Formazione Professionale (IeFP), Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (Alternanza scuola-lavoro), Formazione all’imprenditorialità, Orientamento, Istituti Tecnici Superiori (ITS), Poli Tecnico Professionali (PTP), Istituti Tecnici e Professionali (ITP), Carta universitaria “Studente della Toscana”.
I bandi sono rivolti ai giovani a partire dai 16 fino ai 35 anni e sono finanziati con risorse regionali, ministeriali, del Programma Garanzia Giovani e con risorse del POR FSE 2014/2020.

Il Pacchetto scuola

La Regione Toscana finanzia da molti anni benefici economici per gli studenti a basso reddito, finalizzati a garantire loro il diritto allo studio, in particolare attraverso l'incentivo del 'Pacchetto scuola', uno strumento economico destinato a sostenere le spese necessarie per la frequenza scolastica (quali libri scolastici, altro materiale didattico e servizi scolastici).

Per l'anno scolastico 2019-2020 la Regione Toscana, con Delibera 432/2019 del primo aprile 2019 ha stanziato tre milioni di euro di risorse regionali per garantire un aiuto alle famiglie con minor capacità economica (famiglie che non superano i 15.748,78 euro di Isee), cui - come per gli anni precedenti - si sommeranno le risorse statali che verranno ripartite tra le 20 regioni con appositi decreti ministeriali del MIUR. Il contributo forfettario è fissato a 300 euro a studente per qualunque classe di iscrizione (ma può arrivare fino a 5.000 euro per chi abita al Giglio o a Capraia, più disagiati, con ISEE del nucleo familiare di appartenenza non superiore a 36.000 euro).

I link utili

Le agevolazioni per gli studenti dell'Unifi

Sul sito di GiovaniSì è possibile consultare i nuovi bandi e le borse che vengono proposte dalla Regione.

Alta formazione e ricerca: i finanziamenti

Il sito Io Studio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come fare domanda per le borse di studio provinciali e regionali

FirenzeToday è in caricamento