Come fare domanda per le borse di studio provinciali e regionali

Le informazioni utili sulle borse di studio e i bandi della Regione

La regione Toscana offre ciclicamente contributi per il sostegno allo studio tramite le borse di studio erogate dal DSU, ma anche attraverso borse per dottorandi, master e per il progetto Erasmus.

Nell’ambito del progetto Giovanisì, la Toscana attiva periodicamente strumenti e bandi di sostegno allo studio e alla formazione per i giovani: Diritto allo studio Universitario (DSU), Ricerca (Assegni di ricerca congiunta; Percorsi di alta formazione e ricerca), Borse Pegaso, Voucher alta formazione (Italia e estero), Formazione per settori strategici (percorsi di Istruzione Formazione Tecnica Superiore-IFTS e Progetti formativi strategici), Istruzione e Formazione Professionale (IeFP), Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (Alternanza scuola-lavoro), Formazione all’imprenditorialità, Orientamento, Istituti Tecnici Superiori (ITS), Poli Tecnico Professionali (PTP), Istituti Tecnici e Professionali (ITP), Carta universitaria “Studente della Toscana”.
I bandi sono rivolti ai giovani a partire dai 16 fino ai 35 anni e sono finanziati con risorse regionali, ministeriali, del Programma Garanzia Giovani e con risorse del POR FSE 2014/2020.

Il Pacchetto scuola

La Regione Toscana finanzia da molti anni benefici economici per gli studenti a basso reddito, finalizzati a garantire loro il diritto allo studio, in particolare attraverso l'incentivo del 'Pacchetto scuola', uno strumento economico destinato a sostenere le spese necessarie per la frequenza scolastica (quali libri scolastici, altro materiale didattico e servizi scolastici).

Per l'anno scolastico 2019-2020 la Regione Toscana, con Delibera 432/2019 del primo aprile 2019 ha stanziato tre milioni di euro di risorse regionali per garantire un aiuto alle famiglie con minor capacità economica (famiglie che non superano i 15.748,78 euro di Isee), cui - come per gli anni precedenti - si sommeranno le risorse statali che verranno ripartite tra le 20 regioni con appositi decreti ministeriali del MIUR. Il contributo forfettario è fissato a 300 euro a studente per qualunque classe di iscrizione (ma può arrivare fino a 5.000 euro per chi abita al Giglio o a Capraia, più disagiati, con ISEE del nucleo familiare di appartenenza non superiore a 36.000 euro).

I link utili

Le agevolazioni per gli studenti dell'Unifi

Sul sito di GiovaniSì è possibile consultare i nuovi bandi e le borse che vengono proposte dalla Regione.

Alta formazione e ricerca: i finanziamenti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sito Io Studio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento