rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Economia

Scudo verde, Confartigianato Firenze: "Pmi e artigiani non pronti, rimandare"

Ferretti: "Passaggio dev'essere programmato meglio"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

“Artigiani e pmi devono spostarsi per lavorare ma non hanno ancora avuto certezze sugli incentivi per cambiarla. Così nessuno lo farà. Per questo bisogna rimandare l’entrata in vigore dello scudo verde, in modo da permettere a tutti di adeguarsi”. È la posizione di Confartigianato Firenze, illustrata dal segretario generale Jacopo Ferretti a La Nazione di oggi. “In più – ha aggiunto – il mercato automobilistico è in estrema difficoltà: auto nuove non se ne trovano, i prezzi sono molto alti (insostenibili senza aiuti) viste la scarsità di materie prime e i tempi infiniti. Prima di attuare il piano per lo scudo verde occorre programmare il passaggio, tenendo conto del momento e dei bisogni di artigiani e pmi, che sono tra i motori dell’economia cittadina. Quindi riteniamo il differimento una scelta corretta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scudo verde, Confartigianato Firenze: "Pmi e artigiani non pronti, rimandare"

FirenzeToday è in caricamento