rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Viabilità / Centro Storico

Niente Ztl per i genitori non residenti che accompagnano i figli alle medie

Approvata una mozione bipartisan per modificare il disciplinare attualmente in vigore

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Estendere l’apertura della Ztl anche ai genitori non residenti che accompagnano i figli alle scuole medie, anziché limitarsi alle primarie. Il consiglio comunale ha approvato ieri una mozione bipartisan per modificare il disciplinare attualmente in vigore per l’autorizzazione al transito nella zona a traffico limitato. Siamo però a fine mandato e quindi la palla passerà alla prossima amministrazione che dovrà farsi “promotrice” di questo ampliamento nei confronti della partecipata Servizi alla strada.

Visto il voto trasversale il via libera non dovrebbe essere un problema. L’obiettivo è farla diventare effettiva per la prima campanella. Ad oggi il permesso vale solo per nidi, scuola dell’infanzia ed elementari ed unicamente per l’anno scolastico di riferimento, secondo il calendario stabilito dalla Regione. Per ottenerlo è necessaria una lettera di frequenza da parte della scuola/istituto o autodichiarazione da parte dei genitori in cui siano chiaramente indicate le date di termine delle lezioni.

A firmare la mozione una nutrita pattuglia di consiglieri: Leonardo Calistri (Fd), Roberto De Blasi (M5S), Franco Nutini (Pd), Leonardo Masi (M5S), Ubaldo Bocci ed Emanuele Cocollini (Centro), Federico Bussolin (Lega), Alessandro Draghi e Jacopo Cellai (FdI) e Mario Razzanelli (Fi). 

“Finalmente una scelta di buon senso che va incontro alle famiglie fiorentine e ai ragazzi – commenta Alessandro Draghi, che ha presentato l’atto nella penultima seduta prima dello ‘sciogliete le righe’ (più una straordinaria sul bilancio) - Sono tante le famiglie che scelgono di far proseguire il corso di studi ai propri figli in scuole del centro storico, e magari abitano in luoghi anche molto distanti dagli istituti. Finalmente potranno avere un’opportunità in più per rendere la vita più semplice ai propri figli, anche considerate le difficoltà del trasporto pubblico a Firenze”. “La parola spetterà al prossimo assessore alla Mobilità, che non sarà Giorgetti - aggiunge - L’augurio è che sia di centrodestra”.

Le scuole secondarie di primo grado all’interno della zona a traffico limitato sono dieci, comprese quelle paritarie. “In molti casi - si legge nella mozione - si trovano piuttosto distanti dal più vicino punto esterno al varco Ztl dove il genitore può fermarsi per far scendere il minore o attenderlo per farlo salire sul veicolo con difficoltà a trovare un posto che consenta la semplice fermata dello stesso”. Inoltre sottolineano i firmatari, “la normativa italiana stabilisce che i minori in Italia possono viaggiare da soli solo a partire dai 14 anni di età, a prescindere da quale sia il mezzo di trasporto prescelto per il viaggio. Prima dei 14 anni è necessaria la presenza dell'accompagnatore e talvolta la dichiarazione di accompagno”.

Sempre in tema di viabilità e autorizzazioni, ieri è stata approvata all’unanimità una seconda mozione, prima firmataria la vice capogruppo del Partito democratico Alessandra Innocenti, che chiede di concedere permessi di sosta in Zcs ai mezzi delle associazioni che fanno parte delle Reti di solidarietà dei Quartieri, validi negli spazi per residenti e a sosta promiscua. 

“Sono vari i servizi svolti: compagnia domiciliare, accompagnamento visite sanitarie, consegna farmaci, sostegno scolastico, disbrigo pratiche burocratiche, socializzazione, consegna pacchi alimentari ed altro. Tutti servizi che richiedono la necessità di parcheggiare gli automezzi a disposizione dei volontari e degli operatori. Il regolamento per le Zcs non prevede permessi speciali per autorizzare la sosta gratuita per i mezzi usati dalle associazioni - dice Innocenti - Sarebbe opportuno per evitare gli evidenti disagi in corso e parimenti a quanto previsto per gli automezzi utilizzati per funzioni pubbliche rilevanti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente Ztl per i genitori non residenti che accompagnano i figli alle medie

FirenzeToday è in caricamento