Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Tramvia fino a Campi Bisenzio, Nardella preme: "Con ok del governo subito al lavoro"

Il sindaco in tv: "La prima cura per Firenze? Opere, opere, opere". A gennaio prevista la ripartenza anche del cantiere Tav

"La prima cura per Firenze sono le opere, le opere, le opere. Le infrastrutture, i lavori pubblici cambiano e migliorano la vita dei cittadini, danno opportunità di lavoro a centinaia di persone, permettono alle imprese non solo di sopravvivere, ma di crescere. Non dobbiamo fermare la macchina delle opere e dei cantieri, anzi questo è il momento in cui dobbiamo spingere sull'acceleratore".

A dirlo, nel corso di un'intervista a 'Primo piano' su Rtv38, è il sindaco di Firenze, Dario Nardella, in merito alle opere pubbliche previste per il 2021.

In primo piano, manco a dirlo, la tramvia. Dopo il via ai cantieri propedeutici intorno a piazza alla Libertà in vista dei lavori veri e propri per la 'variante centro storico', infatti, diverse altre linee sono in progettazione o in attesa di partire con i cantieri.

Tra i 'prolungamenti' previsti, ieri Nardella ha parlato di quello fino a Campi Bisenzio, lungo la futura linea 4 Leopola - Piagge - Campi.

"Andiamo avanti sui cantieri delle tramvie e voglio annunciare che abbiamo chiesto al Governo di finanziare anche le prossime linee a cominciare dal secondo lotto Piagge-Campi Bisenzio: a gennaio se va tutto bene potremo avere una notizia in merito, ci stiamo lavorando col sindaco di Campi Emiliano Fossi. Se arriva l'ok ci metteremo subito al lavoro per la sua realizzazione", le parole del sindaco.

Tramvia, i tempi delle prossime linee

Quanto alle linee per San Marco e Bagno a Ripoli, Nardella rivendica la bontà della decisione di avviare il cantiere in queste settimane. "Il cambio drastico di molte viabilità attorno a piazza della Libertà funziona, anche grazie al fatto che non c'è molto traffico. Abbiamo fatto bene a cominciare proprio in questo periodo, approfittiamo dei numeri ridotti rispetto agli anni precedenti", sottolinea Nardella, pur ammettendo che i disagi non mancheranno: "Che non sarà una passeggiata lo abbiamo sempre detto".

A gennaio, a proposito di 'opere' è prevista anche la ripartenza dei lavori alla stazione Foster dell'alta velocità, dopo i primi interventi propedeutici alla ripresa dei cantieri messisi in moto già nei giorni scorsi. Lo scavo del tunnel da Campo di Marte a Castello invece dovrebbe partire - il condizionale è d'obbligo per un'opera progettata oltre 25 anni fa e che ha visto susseguirsi infiniti problemi e rinvii - durante la prossima estate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tramvia fino a Campi Bisenzio, Nardella preme: "Con ok del governo subito al lavoro"

FirenzeToday è in caricamento