Isole interrate per la raccolta dei rifiuti, in arrivo 27 nuove postazioni

L’assessore Del Re: “Al via i lavori per l’isola in via Cimabue, poi piazza Tasso e via San Gallo”

L'assessore Cecilia Del Re

Sono 27 le nuove isole interrate che saranno realizzate e attivate nel centro storico di Firenze e nelle zone di riqualificazione esterne all’area Unesco. Partiranno la prossima settimana i lavori per le nuove postazioni di via Cimabue, in seguito prenderanno il via gli interventi per realizzare le isole in piazza Tasso e via San Gallo. Già installate e di prossima apertura invece le due nuove postazioni in piazza Indipendenza, interessata dai lavori di riqualificazione. Lo ha annunciato l’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re, nel corso di un incontro con Alia.

Pulizia e ritardi: zanzare in agguato per l'estate

“Andiamo avanti nella realizzazione delle isole interrate – ha detto l’assessore Del Re - che consentono di coniugare non solo una maggiore capacità di raccolta e di raccolta differenziata di rifiuti, ma anche un maggior decoro per quanto riguarda il posizionamento e il tipo di cassonetti".

"Si tratta di un progetto che l’amministrazione comunale per prima ha messo in atto sul nostro territorio, preso poi a modello anche da altri comuni d’Italia, e che in questo mandato vogliamo portare a termine. Dopo le isole interrate di piazza Indipendenza, le prossime riguarderanno via Cimabue, che è in partenza, e poi successivamente piazza Tasso e via San Gallo. Un investimento importante – ha concluso Del Re - su un tema sempre più centrale per la sostenibilità delle nostre città e per raggiungere gli obiettivi di un corretto conferimento dei rifiuti e di una migliore vivibilità della zona circostante”.

Le nuove postazioni rientrano nel progetto complessivo portato avanti da Comune di Firenze e Alia, che porterà all’attivazione complessiva di 120 postazioni tra area Unesco (89) e zone di riqualificazione esterne al centro storico (31).

I lavori di realizzazione delle isole interrate proseguono, con alcune postazioni già autorizzate e in fase di cantierizzazione e altre da riprogettare e autorizzare. Nel dettaglio, sono 51 le postazioni interrate già realizzate in centro storico e 16 quelle nelle aree di riqualificazione esterne all’area Unesco, per un totale ad oggi di 67 postazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono poi 27 le postazioni in fase di realizzazione o attivazione (17 nell’area Unesco, di cui due già installate e di prossima attivazione in piazza Indipendenza, e 10 fuori), mentre rimangono 26 le postazioni da riprogettare o autorizzare, di cui 21 in centro e cinque fuori dal centro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento